Sbiancare i denti in maniera naturale: i consigli utili per un sorriso smagliante

Cura e igiene sono gli ingredienti giornalieri per mantenere nel tempo un sorriso luminoso. Scopri nel dettaglio cosa fare ogni giorno per avere un bianco perfetto

©Angela Potenza

Un sorriso perfetto e smagliante è il sogno di tutti noi. Avere dei denti bianchi è sinonimo di cura, pulizia e salute. Come ottenere una dentatura luminosa? Il segreto non consiste solo in un'accurata igiene orale perchè in realtà entrano in gioco diversi fattori come la forma dei denti e la loro natura. Tuttavia si potrebbe intervenire, contribuendo allo sbiancamento e preservando il loro stato di salute, con alcune piccole regole importanti. Vediamo quali.

Come pulire lo spazzolino

Tutti noi abbiamo il nostro spazzolino personale, e perchè possa definirsi pulito dobbiamo impegnarci a farlo nella maniera giusta. C'è chi dopo il lavaggio dei denti gli dà una semplice passata sotto l'acqua corrente e via, lo rimette a posto. C'è invece chi copre la parte delle setole con delle custodie di plastica: attenzione, queste mascherine se non lavate per bene potrebbero essere un vero e proprio ricettacolo di microbi e batteri che poi finiscono nella nostra bocca. E' bene pulire le setole del dentifricio con dell'acqua e del collutorio e poi lasciare, preferibilmente, lo spazzolino libero.

Lo Spazzolino elettrico per la cura e l' igiene di denti e gengive

Come e quando lavare i denti

I denti vanno lavati dopo ogni pasto e possibilmente utilizzando uno spazzolino con delle setole dalla durezza media. Questa caratteristica delle setole è molto importante perchè implica la salute delle vostre gengive e dei denti. Molti di noi tendono a lavare i denti in maniera aggressiva, uno spazzolino con setole dure potrebbe compromettere lo smalto dei denti e irritare le gengive a causa di continui sanguinamenti da sfregamento.

Il movimento da seguire durante lo spazzolamento è dalla gengiva verso il dente e magari far seguire dei  cerchi sulla superficie del dente senza pressare molto per non irritare le gengive. Questo movimento va fatto bene per la parte superiore della bocca che per quella inferiore effettuando un lavaggio accurato per la durata di un paio di minuti. Bisogna poi risciacquare la bocca con del collutorio per mezzo minuto. Questa operazione va fatta come abbiamo detto prima dopo ogni pasto. Se però abbiamo assunto bevande zuccherate o aggressive come caffè o te ricordiamo di lavare i denti solo dopo aver bevuto un buon bicchiere di acqua. Questo perchè gli acidi contenuti nelle bevande possono danneggiare lo smalto dei denti grazie all'azione combinata dello spazzolino. 

Ricordate che bisogna usare il filo interdentale una o due volte al giorno prima di lavare i denti, in questo modo eviterete la formazione del tartaro e delle carie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mamma e figlio rischiano di annegare per il mare agitato: militare barese si getta in acqua e li salva

  • 2000 euro a 60mila pugliesi: 'Start' dalla Regione a partite iva, lavoratori autonomi e professionisti a basso reddito

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: addio a Teodosio Barresi, protagonista de LaCapaGira

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Violento scontro tra moto e suv: grave centauro, trasportato in codice rosso al Policlinico

Torna su
BariToday è in caricamento