Pancia piatta e addominali scolpiti: i consigli per avere grandi risultati

Se vuoi stare meglio e sfoggiare addominali da urlo ti suggeriamo alcune regole importanti: questi gli 'ingredienti' necessari per avere la pancia piatta

La prova costume è ancora un po' lontana ma non fa poi così male mettersi in forma: sono tanti i motivi per i quali fare del sano movimento. Allenamento, alimentazione, idratazione e riposo: questi gli 'ingredienti' necessari per avere la pancia piatta. Gli esercizi per gli addominali, infatti, da soli non bastano per farci sembrare belli e in forma.

Pancia piatta: esercizi da fare a corpo libero

L'obiettivo è quello di arrivare in forma massima in estate. Anche a casa e senza attrezzi, possiamo lavorare sugli addominali, snellendo i fianchi e bruciando le calorie.

Per ottenere la 'tartaruga' occorrerà: 

  • Ridurre la massa grassa attorno all'addome. In questo modo risalteranno i muscoli. 
  • Per conferire un aspetto tonico e sodo, dovremo rafforzare la zona della pancia, attraverso una dieta mirata ed esercizi ad hoc.
  • Non dimentichiamocelo: seguiamo un buon regime alimentare, unito ad un allenamento costante. I nostri sacrifici, attraverso l'impegno, verranno ripagati da addominali scolpiti.

Per avere un ventre piatto:

  • mangiare alimenti integrali. Un'alimenzione con pochi ingredienti artificiali aumenta le probabilità di dimagrire nella zona addominale. E' consigliata un'amplia quantità di verdure e cibi ricchi di grassi sani, come olio di oliva, avocado, noci e pesce, che sono ideali per perdere peso. Sono assolutamente da evitare le bevande zuccherate, come le bibite gassate. Sempre consigliatissima la frutta. I frutti interi sono ancora meglio dei succhi di frutta, per il loro apporto di fibre sane e non di soli zuccheri.
  • gestire lo stress: avere i propri momenti dedicati al relax è fondamentale. Quei ritagli di tempo quotidiani aiutano, non poco, a perdere i chili di troppo, quelli che nascondono i nostri muscoli addominali.
  • riposare 8 ore a notte: Il poco sonno, con la conseguente riduzione dei freni inibitori, porta le persone ad abitudini alimentari più indulgenti, diverse da quelle abituali e quindi nocive. Anche il troppo sonno nuoce alla salute: per un bioritmo ottimale è ideale alzarsi dopo aver dormito 8 ore, non più di 9-10.
  • l'importanza quotidiana della colazione: la colazione, tutte le mattine, non aiuta soltanto a cominciare con il piede giusto, ma è un potente alleato del dimagrimento. Gli alimenti ricchi di nutrienti risciranno a farci sentire sazi ed energici per molte ore.
  • bere molta acqua: Con una buona idratazione, il nostro ritmo metabolico aumenta del 30%. Con 8 bicchieri d'acqua o più, distribuiti nel corso della giornata, restiamo ben idratati. In questo modo bruciamo energia più in fretta e manteniamo il corpo nelle condizioni ideali per avere degli addominali tonici: l'aumento della massa muscolare. 

Addominali scolpiti: gli esercizi da fare a casa

  • fare i crunch: uno degli esercizi migliori per rafforzare gli addominali. Un compito che si può fare a casa, senza nemmeno andare in palestra. Non servono attrezzi speciali: basta lo spazio sul pavimento. Come si esegue: ci si stende supini a terra con le ginocchia piegate ed i piedi ben appoggiati. Si incrociano le mani sul petto. Usando i muscoli addominali, solleviamo il busto e la testa in avanti, in modo che le spalle si stacchino dal suolo. Una volta in alto, ci abbassiamo lentamente. Si consiglia di iniziare con 3 serie da 20 ripetizioni.
  • fare i crunch laterali: stessa posizione dei crunch 'normali', con le ginocchia piegate e le braccia incrociate sul petto. Questa volta, però, muoviamo la testa e le spalle verso il ginocchio sinistro o destro. Manteniamo la stessa direzione per un'intera serie, poi seguiamo la successiva dall'altra parte.
  • fare i plank: sembra un esercizio semplice, ma per essere sicuri che lo stiamo eseguendo bene dobbiamo sentire i muscoli che bruciano. Ci stendiamo a terra in posizione prona con le gambe ben distese. Ci solleviamo appoggiandoci sugli avambracci. Gomiti allineati con le spalle, mani rivolte in avanti. Solleviamo il busto e le gambe in modo che gli avambracci e le punte dei piedi sostengano l'intero peso del corpo. Dobbiamo sentire i muscoli addominali che si contraggono. Per cominciare, proviamo a mantenere questa posizione per almeno 30 secondi...
  • allungare le gambe per allenare gli addominali superiori. Ci sdraiamo a terra sulla schiena e pieghiamo le ginocchia. Portiamo la testa leggermente verso il petto, solleviamo la gamba sinistra verso il petto e la afferriamo con entrambe le mani. Poi solleviamo la gamba destra, fino a formare un angolo di 45°. Teniamo questa posizione per pochi secondi: poi cambiamo gamba.

Per avere risultati duraturi nel tempo, che portino ad avere muscoli forti e sodi, l'ideale è impostare una routine di allenamento. Dovremo allenarci tre volte alla settimana, o a giorni alterni. In questo modo ci concederemo anche il giusto riposo fra una sessione e l'altra e faremo in modo di riparare le fibre stressate e guadagnare forza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 100: coinvolte 5 auto e un furgone, otto feriti. Aggredito soccorritore del 118

  • L'alga tossica 'invade' il litorale di Bari e dintorni: valori alti in città e in alcune località della provincia

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • Dieci nuovi casi di covid in Puglia e nessun decesso. Un positivo in più nel Barese

  • "Paga 50mila euro o bruceremo gli ulivi e faremo del male ai tuoi familiari": cinque baresi in manette dopo il blitz

  • Estorsioni ai danni di un imprenditore: scatta il blitz all'alba, cinque persone in manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento