Match it now: a Bari l’iniziativa dedicata alla donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche

Match it now: all’Ateneo un’autoemoteca per tutte le informazioni e il primo screening per l 'iscrizone al Registro italiano donatori di midollo osseo

Il Centro Nazionale Trapianti, il Centro nazionale Sangue, il Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR) e le associazioni ADMO, ADOCES e ADISCO promuovono in tutta Italia Match it now, l’iniziativa dedicata all’informazione sul tema della donazione del midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche.

Martedì 8 ottobre, nei pressi dell’Ateneo, un’autoemoteca con personale specializzato sarà a disposizione per fornire tutte le informazioni sul tema, accedere al primo screening per la tipizzazione tessutale che serve a stabilire la istocompatibilità genetica per i trapianti e iscriversi al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo.

Il trapianto di cellule staminali empoietiche (CSE) si è affermato come una delle strategie terapeutiche più utili nella cura di emopatie maligne (leucemie acute o croniche, mieloidi o linfoidi) o ereditarie (Thalassemia Major) per le quali le terapie convenzionali offrono scarse o nulle possibilità di guarigione.

Il progetto Match it now nasce per dare la possibilità ai giovani di fare il prelievo ematico necessario per iscriversi al Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo: infatti i donatori ideali sono i giovani tra i 18 e i 35 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola in Puglia, didattica a distanza e vaccinazioni a tappeto per il personale: in arrivo la nuova ordinanza

  • Scuola in Puglia, verso la nuova ordinanza: didattica a distanza fino al 5 marzo, obiettivo vaccinare il personale

  • La pantera fa davvero paura, è massima allerta nel Barese: "Fate attenzione". Fioccano segnalazioni e fake news

  • Scuola a distanza per contrastare il Covid, il Tar accoglie ricorso e sospende l'ordinanza della Regione Puglia

  • Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

  • Caos scuola in Puglia, Codacons annuncia nuovo ricorso al Tar contro l'ultima ordinanza di Emiliano: "Indecorosa"

Torna su
BariToday è in caricamento