'Al cuore del diabete', a Bari la campagna di sensibilizzazione su diabete e rischio cardiovascolare

Controlli e consulti per i cittadini in piazza Libertà dalle 10.30

“Al cuore del diabete” è la campagna di sensibilizzazione su diabete e rischio cardiovascolare che sta facendo tappa nelle principali piazze italiane con un’unità mobile, dove è possibile ricevere una valutazione diagnostica del proprio rischio cardiovascolare: sono molte infatti le persone ignare del fatto che le malattie cardiovascolari rappresentino la più comune causa di morte in chi ha il diabete tipo 2.

Presso l’unità mobile di “Al cuore del diabete”, che sosterà a Bari in piazza Libertà, i cittadini che vogliono eseguire i controlli , una volta completato il percorso degli esami previsti (misurazione dei valori di emoglobina-glicata e del profilo lipidico, ecocardiogramma ed ecocolordoppler carotideo), potranno confrontarsi con gli specialisti, diabetologo e cardiologo, che consegneranno i risultati delle analisi e offriranno consigli clinici per la condivisione con il proprio medico.

La campagna “ Al cuore del diabete” è realizzata con il patrocinio di SID – Società Italiana di Diabetologia e AMD – Associazione Medici Diabetologi, in connessione con il progetto internazionale Cities Changing Diabetes e il contributo di Novo Nordisk.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lerario al posto di Lopalco, 'commissariata' la gestione della campagna vaccinale in Puglia: la protezione civile punta a 40mila dosi giornaliere

  • La Puglia sarà arancione dalla prossima settimana? Numeri in discesa ma preoccupano i ricoveri

  • Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

  • In Puglia 50mila somministrazioni dei vaccini anti Covid in 2 giorni, Emiliano: "Esaurite dosi Pfizer e Moderna"

  • La circolare della Regione: da domani sarà possibile vaccinare tutti gli over 60 pugliesi anche senza prenotazione

  • Apertura della campagna vaccinale agli over 60 senza prenotazione, la Regione chiarisce: "Domani solo 79enni"

Torna su
BariToday è in caricamento