rotate-mobile
Salute Acquaviva delle Fonti

Uno strumento in più nella terapia oncologica: al Miulli si inaugura il servizio di Radioterapia avanzata

Venerdì 14 giugno l'inaugurazione con un convegno dedicato alle tematiche oncologiche: "Eccellenza tecnologica e conoscenza alla base del progetto Miulli.art (Advanced Radiation Therapy)"

All'ospedale Miulli di Acquaviva arriva il Servizio di Radioterapia Avanzata. Un nuovo strumento, aperto a tutta l'utenza, che "segna il completamento della terapia oncologica". 

Il progetto MIULLI.art (Advanced Radiation Therapy), spiega una nota dell'ospedale, "punta su tre direttrici fondamentali: la tecnologia avanzata e l'utilizzo dei più innovativi Acceleratori Lineari (Linac); l'alta professionalità dell'Oncologo Radioterapista, formatosi nelle più prestigiose istituzioni nazionali ed internazionali, con elevata esperienza nei trattamenti stereotassici; la sinergia con l'Università Cattolica del Sacro Cuore e col Policlinico Gemelli di Roma".

Il progetto si ispira al motto: "La tecnologia al servizio della conoscenza, la conoscenza al servizio del paziente". Un modo per sottolineare che "l’eccellenza tecnologica rappresenta sicuramente una garanzia di miglior successo delle cure, ma allo stesso tempo non può essere sufficiente. Per rendere efficace il trattamento è necessaria l’integrazione della tecnologia con la conoscenza, ovvero il sapere scientifico, unito alla capacità di instaurare una relazione attenta e profonda con il paziente".

Venerdì 14 giugno l'Ente Miulli inaugura il Servizio di Radioterapia con un convegno ad ingresso libero dedicato alle tematiche oncologiche che si terrà dalle ore 10.00 nella Sala Convegni dell'Ospedale.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno strumento in più nella terapia oncologica: al Miulli si inaugura il servizio di Radioterapia avanzata

BariToday è in caricamento