Martedì, 27 Luglio 2021
Salute

Dormire con il ventilatore acceso fa male alla salute: ecco perchè

Molti non sanno quanto possa far male dormire con il ventilatore acceso in camera da letto: ecco i consigli del Ministero della Salute per per evitare il peggio

©Pexels

Afa, caldo ed umidità, i tre nemici dell'estate sia fuori che dentro casa. Spesso si cerca di trovare rimedio con ventilatori e climatizzatori. In particolare, questi ultimi sono una soluzione comoda ma costosa, tanto che, nella maggior parte delle abitazioni, i ventilatori rappresentano l’alternativa più diffusa ed economica per trovare sollievo dal caldo. 

Tuttavia, i ventilatori meccanici possono far male alla salute, soprattutto se utilizzati durante la notte. Ecco allora alcuni accorgimenti da seguire per evitare problemi di salute e utilizzare il ventilatore in sicurezza. 

I pericoli del ventilatore

Anche se donano un immediato sollievo dal caldo, i ventilatori meccanici possono essere dannosi per la salute sotto molteplici punti di vista. Il Ministero della Salute, infatti, spiega che “i ventilatori meccanici accelerano soltanto il movimento dell’aria ma non abbassano la temperatura ambientale. In questo modo la temperatura percepita diminuisce e, pur dando sollievo, i ventilatori stimolano la sudorazione e aumentano il rischio di disidratazione, se la persona esposta non assume contemporaneamente grandi quantità di liquidi.”

Il rischio aumenta quindi soprattutto di notte, quando è difficile alzarsi spesso per bere e combattere la disidratazione causata dal ventilatore, con la fastidiosa conseguenza di svegliarsi con mal di gola e occhi e bocca secchi, ma non solo. 

“In particolare, quando la temperatura interna supera i 32°C, l’uso del ventilatore è sconsigliato perché non è efficace per combattere gli effetti del caldo e può avere effetti negativi aumentando la disidratazione.”

Per questo motivo, è bene utilizzare il ventilatore tenendolo a una certa distanza e attivando l’opzione rotazione, soprattutto di notte e in presenza di persone malate. Inoltre, tenere il ventilatore fisso sul corpo mentre dormiamo può compromettere, tra le altre cose, anche la mobilità del giorno dopo.

Altra accortezza da tenere a mente riguarda le persone allergiche. Il ventilatore, infatti, tende a spostare polveri e allergeni da un angolo all’altro della stanza, risultando pericoloso per chi soffre di allergie: per questo motivo, è importante che la stanza in cui utilizziamo il ventilatore sia il più possibile pulita e priva di polvere, soprattutto di notte. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dormire con il ventilatore acceso fa male alla salute: ecco perchè

BariToday è in caricamento