Influenza in arrivo: caratteristiche, sintomi e terapie da adottare

Anche quest'anno molti di noi si troveranno a fare i conti con l'influenza. Bisogna preparasi al meglio seguendo le indicazioni dei nostri medici e adottando misure di igiene e di protezione individuale

Anche quest'anno molti di noi si troveranno a fare i conti con l'influenza, per questo bisogna preparasi al meglio seguendo le indicazioni che ci forniscono i nostri medici e adottando misure di igiene e di protezione individuale.

Ecco quindi le raccomandazioni per l’influenza. La Circolare Ministeriale “Prevenzione e Controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2019-2020” dell’01/08/2019 è stata recepita in Puglia con apposita nota.

La composizione del vaccino antinfluenzale per la stagione 2019-2020 (mutata nelle componenti A(H1N1) e A(H3N2) rispetto alla stagione 2019-2020) è la seguente:

  • A/Brisbane/02/2018 (H1N1)pdm09
  • A/Kansas/14/2017 (H3N2)
  • B/Colorado/06/2017 (lineaggio B Victoria);
  • B/Phuket/3073/2013-like (lineaggio B/Yamagata) (per il vaccino quadrivalente)

La vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata per tutti i soggetti di età pari o superiore a 65 anni e per tutti i soggetti con condizioni di rischio (es. patologie croniche). Di grande rilevanza risulta la vaccinazione per gli operatori sanitari, così come per gli studenti dei corsi di laurea dell’area sanitaria e per altri soggetti a rischio di esposizione professionale e i donatori di sangue.

Un target fondamentale per la vaccinazione antinfluenzale è rappresentato anche dalle donne in gravidanza, ritenute dall’OMS il gruppo maggiormente a rischio per sé stesse e per il feto. La novità in questa stagione è l’offerta attiva e gratuita in qualsiasi trimestre.

Secondo quanto stabilito dalla Commissione Regionale Vaccini, le formulazioni da utilizzare saranno:

  • Quadrivalente nei soggetti tra 6 mesi e 64 anni di età e nei soggetti tra 65 e 74 anni in buone condizioni di salute.
  • Trivalente adiuvata nei soggetti tra 65 e 74 anni affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze e in tutti i soggetti di età superiore a 74 anni.

Un’altra novità è rappresentata dalla disponibilità del vaccino quadrivalente su culture cellulari (VIQCC).

La vaccinazione è gratuita per tutti i soggetti a rischio indicati nella circolare, ma vaccinarsi, anche per chi non è compreso nelle categorie a rischio, è sempre importante ai fini della protezione individuale. Il vaccino costa pochi euro e può essere acquistato in farmacia.

La campagna vaccinale antinfluenzale è attiva fino a fine dicembre, ma se si appartiene ad una categoria a rischio è utile vaccinarsi in qualsiasi momento della stagione influenzale.

I giusti comportamenti da adottare

Per prevenire l’influenza è fondamentale applicare, inoltre, le misure di igiene e protezione individuale così come raccomandate dall’ECDC (European Center for Disease Control):

  • Lavare regolarmente e accuratamente le mani per almeno 40-60 secondi e asciugarle.
  • Coprire naso e bocca con fazzoletti monouso quando si starnutisce o tossisce; smaltire i fazzoletti e lavarsi le mani.
  • Isolamento volontario delle persone con malattie respiratorie febbrili, soprattutto in fase iniziale.
  • Evitare il contatto stretto con persone malate o almeno ridurre il tempo di contatto.
  • Evitare di toccarsi occhi, naso e bocca: i virus possono diffondersi anche dopo il contatto con superfici contaminate.
  • Le mascherine chirurgiche possono ridurre le infezioni tra contatti stessi quando indossate da persone con sintomatologia influenzale.

(https://www.vaccinarsinpuglia.org/

Sintomi

Come capire se si tratta di un'influenza stagionale o di una forma parainfluenzale? Secondo gli esperti, l'influenza stagionale presenta tre caratteristiche:

  1. comparsa brusca della febbre oltre i 38 gradi;
  2. presenza di almeno un sintomo sistemico (dolori muscolari/articolari);
  3. presenza di un sintomo respiratorio (tosse, naso che cola, congestione/secrezione nasale, mal di gola).

Le terapie: antipiretici se la febbre sale, sciroppi o spray per la gola.

L'influenza stagionale, se non presenta complicazioni, viene curata nel giro di 4-5 giorni in media, stando a riposo a casa e al caldo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Formiche volanti: come scongiurare l'invasione in casa

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Donna trovata senza vita a Bari: morta dissanguata, in casa c'erano compagno e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento