Influenza in arrivo: caratteristiche, sintomi e terapie da adottare

Anche quest'anno molti di noi si troveranno a fare i conti con l'influenza. Bisogna preparasi al meglio seguendo le indicazioni dei nostri medici e adottando misure di igiene e di protezione individuale

Anche quest'anno molti di noi si troveranno a fare i conti con l'influenza, per questo bisogna preparasi al meglio seguendo le indicazioni che ci forniscono i nostri medici e adottando misure di igiene e di protezione individuale.

Ecco quindi le raccomandazioni per l’influenza. La Circolare Ministeriale “Prevenzione e Controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2019-2020” dell’01/08/2019 è stata recepita in Puglia con apposita nota.

La composizione del vaccino antinfluenzale per la stagione 2019-2020 (mutata nelle componenti A(H1N1) e A(H3N2) rispetto alla stagione 2019-2020) è la seguente:

  • A/Brisbane/02/2018 (H1N1)pdm09
  • A/Kansas/14/2017 (H3N2)
  • B/Colorado/06/2017 (lineaggio B Victoria);
  • B/Phuket/3073/2013-like (lineaggio B/Yamagata) (per il vaccino quadrivalente)

La vaccinazione antinfluenzale è fortemente raccomandata per tutti i soggetti di età pari o superiore a 65 anni e per tutti i soggetti con condizioni di rischio (es. patologie croniche). Di grande rilevanza risulta la vaccinazione per gli operatori sanitari, così come per gli studenti dei corsi di laurea dell’area sanitaria e per altri soggetti a rischio di esposizione professionale e i donatori di sangue.

Un target fondamentale per la vaccinazione antinfluenzale è rappresentato anche dalle donne in gravidanza, ritenute dall’OMS il gruppo maggiormente a rischio per sé stesse e per il feto. La novità in questa stagione è l’offerta attiva e gratuita in qualsiasi trimestre.

Secondo quanto stabilito dalla Commissione Regionale Vaccini, le formulazioni da utilizzare saranno:

  • Quadrivalente nei soggetti tra 6 mesi e 64 anni di età e nei soggetti tra 65 e 74 anni in buone condizioni di salute.
  • Trivalente adiuvata nei soggetti tra 65 e 74 anni affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze e in tutti i soggetti di età superiore a 74 anni.

Un’altra novità è rappresentata dalla disponibilità del vaccino quadrivalente su culture cellulari (VIQCC).

La vaccinazione è gratuita per tutti i soggetti a rischio indicati nella circolare, ma vaccinarsi, anche per chi non è compreso nelle categorie a rischio, è sempre importante ai fini della protezione individuale. Il vaccino costa pochi euro e può essere acquistato in farmacia.

La campagna vaccinale antinfluenzale è attiva fino a fine dicembre, ma se si appartiene ad una categoria a rischio è utile vaccinarsi in qualsiasi momento della stagione influenzale.

I giusti comportamenti da adottare

Per prevenire l’influenza è fondamentale applicare, inoltre, le misure di igiene e protezione individuale così come raccomandate dall’ECDC (European Center for Disease Control):

  • Lavare regolarmente e accuratamente le mani per almeno 40-60 secondi e asciugarle.
  • Coprire naso e bocca con fazzoletti monouso quando si starnutisce o tossisce; smaltire i fazzoletti e lavarsi le mani.
  • Isolamento volontario delle persone con malattie respiratorie febbrili, soprattutto in fase iniziale.
  • Evitare il contatto stretto con persone malate o almeno ridurre il tempo di contatto.
  • Evitare di toccarsi occhi, naso e bocca: i virus possono diffondersi anche dopo il contatto con superfici contaminate.
  • Le mascherine chirurgiche possono ridurre le infezioni tra contatti stessi quando indossate da persone con sintomatologia influenzale.

(https://www.vaccinarsinpuglia.org/

Sintomi

Come capire se si tratta di un'influenza stagionale o di una forma parainfluenzale? Secondo gli esperti, l'influenza stagionale presenta tre caratteristiche:

  1. comparsa brusca della febbre oltre i 38 gradi;
  2. presenza di almeno un sintomo sistemico (dolori muscolari/articolari);
  3. presenza di un sintomo respiratorio (tosse, naso che cola, congestione/secrezione nasale, mal di gola).

Le terapie: antipiretici se la febbre sale, sciroppi o spray per la gola.

L'influenza stagionale, se non presenta complicazioni, viene curata nel giro di 4-5 giorni in media, stando a riposo a casa e al caldo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

  • Irrompono negli uffici della polizia Locale di Capurso: comandante preso a pugni in faccia e minacciato di morte

Torna su
BariToday è in caricamento