" Alla scoperta di ""Bari nostra"" "

Opinioni

" Alla scoperta di ""Bari nostra"" "

A cura di Associazione PugliArte

Bari Vecchia

Bari vecchia, l'arco di Sant'Onofrio e l'antica cappella dedicata a 'San Nicola del Porto'

Questa settimana PugliArte vi porta alla scoperta di "Bari di arco in arco". Il centro storico di Bari è un labirinto di stradine la cui struttura, allontanandosi dai canonici impianti quadrangolari di epoca romana, è metafora di una storia che corre tortuosa, incrociando quella di popoli e regine venuti da lontano.

In questo breve racconto della nostra Bari ci soffermiamo su un arco: Arco Sant’Onofrio che prende il nome da una piccola cappella qui esistita. Di questa, che era in origine dedicata a San chiesa-santonofrio-bari 23-2Nicola del Porto e solo successivamente a S. Onofrio, non rimane che qualche vestigia riconoscibile lungo i muri perimetrali all’interno dell’arco. Qui c’era una epigrafe, oggi scomparsa, che ricordava come in questo luogo furono deposte le ossa di San Nicola appena giunte a Bari nel maggio 1087. L’esistenza della chiesa è ripetutamente attestata sin da tempi molto antichi. Il Codice Diplomatico Barese ne riporta menzione per gli anni 1178 e 1306. Non è noto il momento in cui fu mutata la dedicazione della chiesa da San Nicola a Sant’Onofrio. A cominciare dal XVI secolo, il luogo viene  indicato anche come “contrada delli sartori”, denominazione abbandonata nel secolo successivo. 

Saranno le pietre a raccontarci la storia della nostra Bari, una storia fatta di uomini, donne e santi.

VIDEO - SULLE ORME DI SAN NICOLA A BARI VECCHIA: I LUOGHI DEL SANTO DI MYRA


Se vi abbiamo incuriosito non vi resta che partecipare alla nostra visita guidata prevista per sabato 21 ore 17.00 appuntamento in piazza Federico II c/o Castello.

Prenotazione obbligatoria a info@pugliarte.it 

Costo: 8 euro a partecipante

Gallery

Sullo stesso argomento

Bari vecchia, l'arco di Sant'Onofrio e l'antica cappella dedicata a 'San Nicola del Porto'

BariToday è in caricamento