Alla scoperta di "Bari nostra"

Alla scoperta di "Bari nostra"

Arte e devozione popolare: le edicole votive di Bari vecchia

Questa settimana PugliArte vi porta alla scoperta delle Edicole Votive di Bari Vecchia. Un percorso insolito, un viaggio tra il sacro e il profano, arricchito da curiosi aneddoti che attraversa i vicoli, le strade e le corti della città vecchia, ne mostra gli aspetti più intimi e segreti.

Nelle edicole votive di Bari, circa duecento, sono raffigurati i Santi più venerati nel sostrato devozionale barese. Innanzitutto la Madonna, nei suoi vari aspetti iconografici e titoli: Odegitria, del Carmelo, del Rosario, degli Angeli, Addolorata, ecc. Seguita da San Nicola, patrono della città, e dai Santi Sabino, Rocco, Antonio di Padova, Gaetano, Cosma e Damiano, Vito, Domenico ecc. Infine l’uso di immagini profane, tratte dal “Bestiario” medievale (grifi, sfingi, leoni, sirene e Ulisse ecc..) soprattutto in sculture, collocate sulle facciate delle case in funzione apotropaica, contro il male, l’invidia, il demonio ecc.

Il nostro percorso inizia in piazza Odegitria, più precisamente dall'Arco della Neve. Qui in tempi in cui la neve rappresentava un mezzo molto efficace per curare la febbre, le infiammazioni e numerosi altri mali, si poneva molta cura nel raccoglierla e comprimerla sotto la paglia nelle cosiddette neviere. A destra dell'arco, in alto, è murato un bassorilievo con la raffigurazione di San Nicola scolpito intero in abbigliamento episcopale occidentale, mentre con la mano destra benedice alla latina.

Il nostro viaggio tra il sacro e il profano ci porterà ad incontrare tele di artisti locali Montrone e Dentamaro che lavorarono soprattutto nel campo dell'arte cosiddetta "minore". Ci imbatteremo in sculture realizzate in cartapesta di maestri leccesi, in sculture e bassorilievi realizzati tra il XII e il XV secolo ed osserveremo chiese di grande importanza storica e religiosa tra le quali: San Marco; San Sebastiano; San Luca; San Giovanni in Crisostomo.

Concluderemo il nostro viaggio nella religiosità barese in via Tancredi, uno dei condottieri che nel 1096 insieme allo zio Boemondo  partì alla volta di Costantinopoli (minacciata dai segiuchidi) insieme agli eserciti della Prima Crociata, dove potremo una delle più belle edicole votive della città vecchia che raffigura una Madonna con Bambino in trono.

Se vi abbiamo incuriositi non vi resta, dunque, che unirvi a noi domenica 25 ottobre ore 17.00 (appuntamento in piazza Odegitria c/o Cattedrale di San Sabino). La prenotazione, obbligatoria, va fatta scrivendo a info@pugliarte.it o chiamando il 3403394708.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ulteriori informazioni sulle nostre visite in programma per i prossimi mesi, visitate il nostro sito www.pugliarte.it o la nostra pagina facebook cercando PugliArte Bari.

" Alla scoperta di ""Bari nostra"" "

Un viaggio tra arte, storia e cultura, a cura dell'associazione PugliArte, per conoscere la città e scoprirne anche gli angoli più nascosti e le leggende più affascinanti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento