Lasagna

Tipica dei pranzi domenicali e delle grandi feste, esistono svariate tipologie: bianca con le verdure, rossa con la carne, al pesto e con la stracciatella. La mia nonna la preparava con tanto amore ma soprattutto con troppe calorie: carne macinata soffritta con l’uovo, mozzarella e parmigiano a volontà e per ultimo anche il prosciutto. Oggi invece abbiamo un po’ alleggerito la ricetta.

INGREDIENTI PER 4 PORZIONI

- 500 gr di lasagne secche o fresche (più gustose)
- 300 gr di manzo macinato o vitello
- 200 gr di prosciutto cotto a piacere
- mozzarella
- 1 carota
- 1 sedano
- ½ cipolla
- 300 gr di passata di pomodoro
-  150 di besciamella
- Olio
- Vino rosso
- Sale - Pepe
- parmigiano

PREPARAZIONE

Laviamo carota, sedano e cipolla e prepariamo un trito che sarà alla base del nostro sugo alla bolognese. In una casseruola mettiamo un po’ di olio con il trito di verdure, facciamo soffriggere e uniamo la carne macinata. Sfumiamo col bicchiere di vino rosso e una volta evaporato il vino, aggiungiamo la passata di pomodoro e facciamo cuocere per un’ora e mezzo massimo due ore a fuoco basso. Aggiustiamo di sale.

Nel frattempo prepariamo la besciamella con 15gr di burro e 15gr di farina per il roux e 150gr di latte fresco, noce moscata e parmigiano. Per semplificare possiamo procurarci un cartoncino di besciamella già pronta.

Inserite la besciamella nel sugo e fate amalgamare per bene.

In una tegame, sporchiamo il fondo con il sugo e ricopriamo per bene con la sfoglia secca o fresca. Poi ricopriamo con un trito di mozzarella, prosciutto e parmigiano e ricopriamo con abbondante sugo. Facciamo un altro strato e terminiamo con la sfoglia ricoperta da parmigiano, pepe e sugo abbondante.

Cuociamo in forno a 180° per 40 minuti e per gli ultimi 5 minuti mettiamo il forno sulla funzione grill.

CONSIGLI

Utilizzate il sugo in maniera abbondante perche la sfoglia, prima di essere utilizzata, non viene fatta bollire. Io la preferisco così perché, cuocendosi con il sugo, la sfoglia risulterà più saporita.

Si parla di
BariToday è in caricamento