Giovedì, 29 Luglio 2021

Orata all'acqua pazza

Arriva direttamente dalla tradizione napoletana questa variante per servire il filetto d’orata, solitamente preparato al forno o sulla griglia. Potrà sembravi laboriosa ma in realtà questa preparazione stupirà i vostri commensali e occuperà dieci minuti del vostro tempo.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

1 orata o 2 filetti già pronti
Olio
Sale
10 Pomodorini
1 cipolla
½ carota
1 gambo di sedano
200ml acqua

PREPARAZIONE

Per questa preparazione dobbiamo procurarci due filetti di orata. Le alternative sono due: o chiediamo al pescivendolo di recuperare i filetti dall’orata, ma portiamo a casa anche lisca e testa oppure sfilettiamo noi il pesce e non è molto difficile da fare, bisogna solo avere un coltello a lama liscia molto affilato.

Con la lisca e la testa, insieme a sedano, carota e ½ cipolla prepariamo un brodo di pesce che andrà ad insaporire i nostri filetti. Utilizziamo i 200ml di acqua e saliamo.

Facciamo riscaldare una padella anti aderente e quando sarà molto calda, mettiamo i filetti dalla parte della pelle in modo tale da formare una superficie croccante. Il filetto non deve cuocere ma solo dorare la pelle (1-2 minuti).

Nel frattempo, in una padella facciamo appassire l’altra mezza cipolla con dell’olio e aggiungiamo i pomodorini tagliati in quattro. Adagiamo i filetti dalla parte della carne e sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco. Evaporato il vino, bagniamo con pochissimo brodo, giusto per insaporire il sughetto.

Cuociamo in totale per 8 minuti e serviamo caldo.

Si parla di
BariToday è in caricamento