Ricette di Pasqua: Il benedetto (U Benedìtte)

I giorni di Pasqua sono scanditi da riti e tradizioni, anche a tavola. E così, se scarcelle e 'taralle cu scelèppe' sono i dolci per eccellenza di queste feste, nel giorno di Pasqua c'è un altro piatto che non può mancare sulle tavole dei baresi: il benedetto (U benedìtte).

Il benedetto è un antipasto, che viene servito, appunto, come prima pietanza. Prima di dare inizio al pasto, tuttavia, tradizione vuole che il capofamiglia compia un piccolo rito, intigendo un rametto di ulivo (quello della precedente domenica delle Palme) nell'acqua santa e aspergendo i piatti. Da qui il nome di questo piatto della tradizione.

Il benedetto si può preparare in singoli piatti, oppure in un singolo grande vassoio, su cui si dispongono fette di soppressata, fette di arance (meglio se tarocchi), e ancora uova sode tagliate a fette, da condire con sale e pepe. Ancora, si usa arricchire il piatto con pezzi di ricotta, e c'è chi aggiunge anche dei carciofi fritti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Ricette di Pasqua: Il benedetto (U Benedìtte)

BariToday è in caricamento