Erbe aromatiche in balcone: come coltivare l'origano in vaso

Una pianta fondamentale per la cucina mediterranea ma anche un ottimo deodorante naturale per la casa

©Foto di Pitsch da Pixabay

Una delle piante aromatiche tipiche del nostro Mediterraneo è l’origano. L'origanum vulgare cresce spontanea e appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, meglio conosciuta come origano comune. Si tratta di un'erba utilizzata in forma fresca o essiccata ed è possibile anche coltivarla in vaso.

Amata in cucina per insaporire grandi varietà di cibo, dalle verdure alla carne, insalate, formaggi, pesce, pizza, l'origano vanta anche strepitosi effetti benefici sul nostro organismo, ricordiamo ad esempio che aiuta in caso di stati influenzali e febbrili o per chi ha difficoltà respiratorie, ed è ottimo anche per le infiammazioni del cavo orale.

Il profumo che sprigiona l'origano è davvero inconfondibile, ed è possibile utilizzare sia le foglie che i fiori. Avete mai provato a coltivarlo? Ecco alcune dritte per farlo crescere sano e rigoglioso.

Dove coltivare l'origano

L’origano preferisce un clima mite e soleggiato e può essere coltivato sia a terra che in vaso. Se scegliete la seconda opzione, ricordate che è necessario predisporlo in un vaso dalle grandi dimensioni perché è una pianta che necessita di spazi ampi.

Come innaffiare l'origano

Per quanto riguarda l'innaffiatura, bisogna non eccedere mai con l’irrigazione ed in generale con l'acqua. Nel periodo autunnale e invernale lasciate fare alle piogge, mentre in estate controllate l’umidità del terreno e quando è secco innaffiate.

Come raccogliere l'origano

Infine, potete utilizzare l'origano in due modi: fresco o essiccato. Nel primo caso, potete raccogliere le foglie e utilizzarle fresche tutto l’anno, mentre per la raccolta dei fiori dovrete aspettare la fioritura, che avviene due volte all’anno. In questo caso, quando vedete che i fiori stanno per sbocciare, potete tagliare i rametti di origano (sempre con una forbice da giardinaggio) e riunirli in un mazzetto. Andranno poi fatti essiccare all’ombra e sbriciolati con le mani, creando la tradizionale e buonissima spezia mediterranea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il materasso: come scegliere quello giusto per dormire sonni sereni

  • Forno a microonde: come pulirlo con 3 semplici ingredienti

  • Come camuffare i cavi elettrici in casa e creare soluzioni di design

  • 'Colto e mangiato', come creare il vostro orto biologico: le verdure a Km 0 da coltivare in casa

  • Giardino curato e rigolioso: come preparare il prato alla semina

  • Comodo accogliente e di design, ad ogni abitazione il suo divano: la guida completa per scegliere quello giusto

Torna su
BariToday è in caricamento