Nido di vespe: come rimuoverlo dalle nostre abitazioni

Avere nel proprio giardino o sul proprio balcone un nido di vespe non è una cosa piacevole. Ecco come rimuoverlo salvaguardando anche la vita degli insetti

Le vespe importantissime per l’ambiente e la biodiversità, la cui assenza farebbe proliferare parassiti che creerebbero problemi all’equilibrio biologico, sono però tanto fastidiose e in alcuni casi pericolose per la nostra salute. Amano fare i loro nidi in città talvolta nei giardini e balconi delle nostre case.

Come rimuovere il loro nido senza ricorrere ad un insetticida? Le azioni da compiere possono dipendere dalla posizione del nido di vespe e dalle sue dimensioni.

E' consigliabile agire nelle ore di buio e bisogna tenere sempre sotto osservazione i punti della casa o del giardino che rappresenterebbero un potenziale luogo per la costruzione del loro nido.

Osservare bene per prevenire la formazione di un nido di vespe

Vasi di piante messi su balconi o in giardini possono essere presi di mira. Rappresentano un buon habitat per la costruzone del nido. 

Per evitare questo si ricorre alla pacciamatura della superficie del terriccio attravero materiali naturali, come cortecce e fibra di cocco così da impedire alle vespe di raccogliere la terra necessaria per costruire il nido.

Imposte delle finestre o cassoni delle tapparelle sono altri punti in cui le vespe amano nidificare. La presenza di rimasugli di terra sul davanzale è un segnale dell'inizio della costruzione del nido che comunque può essere rimosso più facilmente se individuato sin dall'inizio.

Come togliere un nido di vespe

I più coraggiosi possono rimuovere il nido quando si accorgono che gli insetti non si trovano attorno ad esso. L'operazione va fatta sempre indossando dei guanti e munendosi di un sacchetto in cui lasciare cadere il nido. Il nido va quindi chiuso all'interno del sacchetto e lasciato bruciare.

Se il nido di vespe si trova su di un albero o su di un cespuglio, le sue dimensioni potrebbero essere maggiori. Occorre munirsi di protezioni necessarie per tenere al siciro mani e viso e abiti che coprano la pelle. Con un bastone è possibile far cadere il nido all'interno di un sacco della spazzatura il quale poi verrà gettato o bruciato.

Un rimedio naturale, trappola per le vespe, è rappresentato dall'aceto e dallo zucchero utile sia per prevenire la formazione del nido, sia per catturarle. Un secchio riempito con acqua zucchero aceto e detersivo per piatti rappresenta una grande attrazione per le vespe, le quali sono attirate dallo zucchero ma stordite dal forte odore dell'aceto.

Alcuni riferimenti di aziende che si occupano di disinfestazione

Azzurra Cooperativa Disinfestazione Via Gaetano Devitofrancesco, 31 Bari 

Mapia Srl Prolungamento, Via Caldarola, 125 Bari 

Nuova Delta 52

Bio & Energy s.r.l.s. Viale della Repubblica, 60 Bari 

Protecta Km. 1 Strada Provinciale 151 Per Altamura

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zanzare fastidiose: le soluzioni green per tenerle lontane da casa

  • Piano cottura ad induzione: cosa sapere prima di acquistare

  • Ruggine su cancelli e ringhiere: i rimedi per eliminarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento