Come togliere l'ostinato odore di pesce dalle mani dopo averlo cucinato

Mangiare il pesce presuppone una fase di pulizia e preparazione. Questo comporta poi portarsi dietro quel forte odore sulle mani. Esistono tuttavia dei trucchi per liberarsene. Scopriamo insieme di cosa si tratta

Quanti di voi amano il pesce? In una città di mare come Bari il pesce è alla base della nostra alimentazione. Consumato crudo e cotto è sempre un gran spettacolo per gli occhi e per il palato. Chi però resta in cucina a preparalo ne resta poi vittima: si porta sulle mani quell'odore di pesce per un'intera giornata. Esistono tuttavia alcuni facili accorgimenti per liberarsene, ecco quali sono. 

Guanti

Per prima cosa si può evitare del tutto di far entrare le mani in contatto con il pesce. Basta usare dei semplici guanti. I guanti di gomma possono impedire i movimenti e quindi rendere più difficile la pulizia o la squamatura del pesce, quindi si possono usare in alternativa i guanti aderenti monouso.

Rimedi naturali

Se invece abbiamo maneggiato il pesce con le mani e l’odore si è appiccicato alle dita, la prima cosa da fare è lavare abbondantemente con sapone e acqua, meglio se fredda, perché quella calda dilata i pori e fa penetrare ancora di più gli oli responsabili dell’odore. Possiamo, inoltre, provare a strofinare le mani con prezzemolo, oppure una fetta di limone. Anche l’aceto bianco è ottimo per eliminare gli odori, magari unito ad un po' di bicarbonato.


Altri rimedi

In alternativa possiamo usare prodotti industriali, come ad esempio strofinare le mani con un dentifricio, un collutorio disinfettante alla menta, o prodotti per la pelle pensati apposta per eliminare i cattivi odori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Combiniamo gli ingredienti

È anche possibile utilizzare i metodi appena elencati in sinergia fra loro. Fate solo attenzione a non esagerare o potete rischiare di irritare la pelle. Inoltre, è sempre bene controllare di non avere piccole ferite o abrasioni per evitare fastidiose sensazioni di bruciore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Animali domestici e cattivi odori: come mantenere la casa pulita e profumata

  • Come usare la lavatrice in modo corretto e risparmiare in bolletta: tutti i consigli

  • Arredare stanza in affitto per studenti fuori sede: tante idee e consigli su come sistemarla

  • Sapone di Marsiglia: tutte le sue proprietà

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento