Sicurezza

Macchie di fragola e ciliegia: i rimedi naturali per non rovinare i tessuti

Può capitare a tutti di sporcarsi una maglietta o un vestito con del succo di fragola o ciliegia. Come fare? Ecco qualche consiglio utile

La primavera è un'espolsione di colori e sapori, è la stagione dei frutti più gustosi come le fragole e le ciliegie. Succede però di dover imbatterci in fastidiose macchie su tovaglie, tovaglioli, e peggio ancora sui vestiti, spesso difficili da rimuove. 

Dunque, come eliminare lo sporco senza danneggiare i tessuti? Quali rimedi posso usare contro le macchie di frutta?

Ecco qualche consiglio per vincere la battaglia contro le macchie di frutti rossi.

Occorre però seguire 3 passaggi fondamentali:

  1. Innanzitutto, essere veloci è molto importante: prima si agisce meglio è.
  2. In secondo luogo, occorre intervenire sempre con l’acqua fredda, non calda: il calore potrebbe fissare la macchia alle fibre.
  3. Infine, ogni fibra tessile ha le sue esigenze, quindi considerate le indicazioni che vi stiamo dando come generiche e applicabili sul cotone delle t-shirt, o delle tovaglie, per intenderci. Se si macchia il lino, la seta, o altro materiale più delicato il trattamento andrà eseguito da professionisti se si vuole salvare il capo.

Ciliegie

  • tamponare la macchia con dell’aceto e successivamente procedere al lavaggio;
  • pare che le macchie di frutta si rimuovano anche con una miscela di acqua ed alcool;
  • se accade fuori casa, si può utilizzare dell’acqua gassata direttamente sulla macchia e un normale smacchiatore spray;
  • puoi anche intervenire impregnando la macchia di latte, per poi procedere ad un normale lavaggio dopo aver lasciato agire per qualche ora;
  • oppure acqua ossigenata diluita in acqua di rubinetto, a cui aggiungere una goccia di ammoniaca sempre che il capo sia bianco;
  • per i bavaglini e aloni su capi bianchi non trattati con candeggianti, si può stendere il bucato con le macchie rivolte verso il sole che tende a sbiancare.

Fragole

  • creare una soluzione con un cucchiaio di aceto e il succo di mezzo limone da applicare sulla maglia di cotone;
  • oppure inumidire il capo, distribuire sopra del bicarbonato di sodio e pressare con il polpastrello per poi aggiungere dell’acqua effervescente. Far agire per qualche ora, lontano dal sole e lavare come di consuetudine.
  • per le macchie più ostinate è consigliabile una soluzione di acqua ossigenata e acqua di rubinetto;
  • in alternativa qualcuno consiglia l’aggiunta di un cucchiaio di glicerina all’acqua e detersivo di ammollo;
  • il sapone più efficace contro le macchie è sicuramente quello di sapone di marsiglia.

Ecco cosa è importante sapere :

  • prima si interviene sulla macchia e più semplice sarà rimuoverla;
  • tessuti diversi potrebbero necessitare di procedure e materiali diversi;
  • su capi di valore è preferibile rivolgersi alla lavanderia di fiducia;
  • in commercio sono disponibili pre-trattanti efficaci, ma di origine chimica.

Se la macchia dovesse già essere secca, o dimostrarsi particolarmente ostinata usate il bicarbonato. Inumidite in tessuto e applicate direttamente sulla macchia la polvere di bicarbonato. L’effetto effervescente aiuterà a disincrostare la macchia dai tessuti. Procedete poi con il lavaggio in lavatrice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macchie di fragola e ciliegia: i rimedi naturali per non rovinare i tessuti

BariToday è in caricamento