rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
BariToday

Costituire un osservatorio provinciale sull’edilizia scolastica: è la richiesta avanzata da Cgil, Cisl e Uil

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Costituire un osservatorio provinciale sull’edilizia scolastica. E’ la richiesta avanzata da Cgil, Cisl e Uil durante la riunione dei giorni scorsi presso la Città Metropolitana di Bari, alla quale ha partecipato il Consigliere con delega all’edilizia scolastica Marco Bronzini che ha incontrato anche le federazioni di categoria del settore scuola e del comparto. Scopo dell’osservatorio, quello di riunirsi periodicamente in base alle necessità di monitoraggio, per promuovere protocolli sulle condizioni di sicurezza e di legalità contrattuale nelle lavorazioni che verranno applicate negli edifici scolastici interessati. La riunione era stata sollecitata dalle sigle sindacali gia da marzo scorso, quando alla luce dei cospicui finanziamenti ministeriali assegnati al territorio metropolitano barese per interventi di efficientamento energetico, di manutenzione straordinaria e di correttivi per l’anti sismicità degli edifici scolastici superiori, le sigle sindacali confederali territoriali hanno chiesto al sindaco De Caro l’apertura di un confronto per monitorare programmi e finanziamenti in materia di edilizia scolastica oltre che verificare lo stato di avanzamento delle procedure per la realizzazione delle opere oggetto di finanziamento. Occorrono interventi infrastrutturali per i 130 plessi che ospitano istituti di scuola superiore, dichiarano i segretari generali di Cgil CISL Uil provinciali Bucci Boccuzzi e Busto. Pertanto è necessaria la collaborazione partecipativa permanente da parte nostra per provare a far avanzare il più possibile gli interventi in materia di edilizia scolastica che vanno nella duplice direzione di rendere le nostre strutture scolastiche più sicure, più confortevoli e sicuramente più funzionali alla loro organizzazione didattica. Siamo consapevoli concludono i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil dell’area metropolitana barese e delle categorie Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil del comparto edilizia e Cisl Scuola, Slc Cgil e Uil Scuola del comparto istruzione, che una grande sfida si è aperta nel mondo della scuola, laddove il tema delle infrastrutture scolastiche non è irrilevante per la buona riuscita dei processi educativi che coinvolgono le nostre studentesse e i nostri studenti delle scuole superiori della Città metropolitana di Bari. Non bisogna perdere nemmeno un centesimo per modernizzare strutturalmente le nostre scuole e la qualità e la sicurezza del lavoro impiegato per raggiungere questi obiettivi deve essere una costante che non deve mancare nei processi di spesa delle risorse pubbliche nazionali ed europee messe a disposizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costituire un osservatorio provinciale sull’edilizia scolastica: è la richiesta avanzata da Cgil, Cisl e Uil

BariToday è in caricamento