Violenza di gruppo su una 13enne: confermate sette condanne

L'episodio nel 2011: all'epoca dei fatti, tutti gli imputati erano minorenni. Il fidanzatino della vittima l'avrebbe attirata in trappola, portandola in uno scantinato dove fu violentata

Avrebbero violentato in gruppo una ragazzina di 13 anni, attirata in trappola dall'allora fidanzatino. Per i fatti, avvenuti ad aprile 2011, la Corte di Appello di Bari, sezione minorile, ha confermato sette condanne a pene comprese tra i 3 anni e 4 mesi e i 2 anni e 8 mesi di reclusione per altrettanti imputati.

I ragazzi, oggi di età compresa tra i 22 e 25 anni, l'epoca dei fatti erano tutti minorenni.

Secondo quanto stabilito, sarebbe stato il fidanzatino della vittima ad attirarla in trappola, conducendola in uno scantinato dove sarebbe poi avvenuta la violenza di gruppo da parte di una decina di ragazzi, alcuni dei quali mai identificati.

Le violenze si sarebbero poi ripetute quando, con la scusa di riportarla a casa, alcuni del 'branco' l'avrebbero portata in un garage e nuovamente violentata, picchiandola e minacciandola per costringerla al silenzio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

Torna su
BariToday è in caricamento