Cronaca

24enne ferito ad Acquaviva, fermato il presunto responsabile

In manette un 18enne del posto. Avrebbe agito per difendere lo zio, un 29enne, durante una discussione con la vittima. All'origine del litigio, la contesa per una ragazza

Vi sarebbero motivi passionali dietro il ferimento di un 24enne avvenuto due notti fa ad Acquaviva, in piazza Kolbe. Nella giornata di ieri i carabinieri hanno fermatoi il presunto responsabile del gesto, un 18enne del posto. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo avrebbe agito in difesa dello zio, un 29enne sempre di Acquaviva, nel corso di una discussione con la vittima.

Quella notte il 24enne, mentre si trovava in auto con la sua ragazza in piazza Kolbe, sarebbe stato avvicinato dal 29enne, ex fidanzato della ragazza. Ne sarebbe nata una discussione animata, alla quale si sarebbe unito poco dopo il 18enne, che dopo aver estratto dalla cintura dei pantaloni una pistola calibro nove, avrebbe colpito alle gambe il 24enne. I due aggressori, zio e nipote, si sarebbero poi dileguati a bordo di un'auto.

Sono tutt’ora in corso indagini finalizzate al rinvenimento dell’arma utilizzata per il ferimento mentre il 18enne, che nel frattempo è stato arrestato e condotto in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

24enne ferito ad Acquaviva, fermato il presunto responsabile

BariToday è in caricamento