Cronaca Libertà

4a prova campionato italiano velocità vintage - Autodromo di Modena

8/9/2013 CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA' VINTAGE - 4a PROVA AUTODROMO di MODENA : resoconto di una gara difficile per i piloti pugliesi Massimo Dell'Aglio e Piero Di Vittorio del MOTO CLUB BARI.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

I piloti pugliesi Massimo Dell'Aglio e Piero Di Vittorio hanno disputato, nella domenica appena passata, nell'Autodromo di Modena, nel cuore della terra dei motori, la 4ª prova del Campionato Italiano Velocità Vintage.

L'Autodromo di Modena è una delle piste storiche d'Italia, più antico di quello di IMOLA. Costruito nel 1949 e inaugurato il 7 maggio 1950 con il Gran Premio di Modena riservato a vetture di Formula 2, l'impianto fu attivo principalmente negli anni cinquanta e sessanta, venendo utilizzato come aeroporto, circuito per gare di auto e moto, scuola di pilotaggio e pista per i collaudi delle case costruttrici della zona

La pista è tornata ai fasti di una volta con il Campionato Italiano Velocità Vintage; una pista altamente avvincente, con una larghezza di 12mt, lunghezza di 2000mt ed un asfalto con grip ottimo. In questa pista insidiosa da interpretare e conoscere bene, con una esse in discesa (come quella del famoso cavatappi di Laguna Seca) che si affronta a 80 km/h e che si snoda su di un dosso molto ripido, i piloti portacolori del MOTO CLUB BARI ( Team ESMOTORBIKES ) hanno ben figurato portando a casa punti utili per il proseguo del campionato.

Per Piero Di Vittorio, con Honda 500 Four, buona partenza dalla seconda fila ma con gomme AVON da bagnato, diverse dalle qualificazioni (DUNLOP da asciutto) a causa di una prevista pioggia che però non si è presentata. La scelta sbagliata delle gomme ha compromesso il risultato della gara, con sbandata del posteriore alla prima uscita di curva, con rischio caduta, tre lunghi in staccata a causa del saltellamento della ruota posteriore, ruota anteriore che tendeva a slittare e beffa all'ultimo giro con arrivo in volata per un decoroso settimo posto nel Gruppo 5 TT, in un week-end costellato da tante cadute degli altri piloti.

Diverso il risultato di Massimo Dell'Aglio, con Yamaha RD350, che mantiene il suo secondo posto in classifica nazionale, classificandosi in questa gara settimo all'arrivo e quarto nella regolarità. Dopo un'avvincente battaglia con un'altra YAMAHA RD350, Massimo esce di pista al quinto giro. Anche qui la causa è da imputarsi all'errata scelta delle gomme, delle Pirelli SC1.

Da segnalare il buon lavoro fatto dai cronometristi della pista con info in tempo reale consultabili su https://mobile.magione.perugiatiming.com

Prossimo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Vintage il 29 settembre a Varano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4a prova campionato italiano velocità vintage - Autodromo di Modena

BariToday è in caricamento