menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terzo caso sospetto di coronavirus in Puglia: 43enne trasferita da Lecce al Policlinico di Bari

La donna era rientrata qualche giorno fa da Wuhan. In corso le prime analisi sui campioni prelevati dalla paziente

C'è un terzo caso sospetto di coronavirus in Puglia, dopo i primi due risultati negativi nei giorni scorsi: si tratta di una donna 43enne residente a Ruffano, in provincia di Lecce, rrientrata dalla metropoli cinese di Wuhan nei giorni scorsi.

La donna, già ricoverata all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, è stata trasferita con un'ambulanza al Policlinico di Bari. Attualmente si trova in isolamento. Sono in corso le analisi da parte del Laboratorio di Epidemiologia Molecolare del Policlinico. Nelle prossime ore si conosceranno i risultati, così come dei campioni inviati all'Istituto Spallanzani di Roma. 

Task Force in Regione

Intanto, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato questo pomeriggio in collegamento da Bari alla riunione convocata dal Capo Dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli, presieduta dal Premier Giuseppe Conte, alla presenza del ministro della Salute Roberto Speranza.

”La Regione Puglia  - ha dichiarato Emiliano - ha insediato la task force per il coronavirus coordinata dal direttore del dipartimento salute Vito Montanaro. La task force ha provveduto a varare ed inoltrate tempestivamente a tutte le direzioni strategiche un protocollo operativo, attivo dallo scorso lunedì, per la gestione di possibili casi sospetti di infezione da nuovo Coronavirus. Anche l’ordine dei medici ha ricevuto il protocollo. Perciò, per qualsiasi dubbio tutti i cittadini possono rivolgersi ai propri medici di famiglia o pediatri”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento