Raddoppio Via Amendola, il Comitato in Comune: "Problema cittadino, non solo del quartiere"

Confronto, questa mattina, in Commissione Lavori Pubblici. I residenti chiedono chiarimenti sull'opera e non solo: "Parcheggio di scambio da 1000 posti? Appesantirebbe la strada"

"Non è semplicemente un problema locale ma riguarda l'intera città": il Comitato residenti di via Amendola e dintorni è stato sentito, questa mattina a Palazzo di Città, in Commissione consiliare Trasparenza, per fare il punto sui lavori di raddoppio della lunga strada utilizzata giornalmente da migliaia di auto per entrare e uscire da Bari. L'avvio dei cantieri è previsto per fine estate e gli abitanti sono preoccupati per l'impatto degli interventi ma anche delle opere che dovrebbero essere realizzate 'nell'orbita' dell'allargamento e dell'espansione dei binari per i lavori del nodo ferroviario, tra cui proprio la realizzazione di una stazione nelle vicinanze del complesso dell'Executive Center. I residenti temono un peggioramento delle condizioni di viabilità per via del parcheggio di scambio: "Nei giorni scorsi - spiega Maurizio Attanasi, presidente del comitato che riunisce famiglie, residenti e negozianti - ci è arrivata una voce, non confermata, che il parcheggio potrebbe ospitare non 500 ma fino a 1000 vetture, entrando da una strada in corrispondenza della nuova rotatoria di via Hahnemann. Crediamo che tutto ciò possa appesantire notevolmente via Amendola che, in ogni caso, all'altezza del previsto rondò su viale Einaudi, diventerà un budello, poiché il raddoppio si fermerà lì".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il confronto proseguirà tra le stanze dei consiglieri: la Commissione Lavori Pubblici ha chiesto un incontro congiunto con quelle Trasparenza e Urbanistica a cui potrebbero partecipare anche il sindaco Decaro e l'assessore Galasso. L'obiettivo è proseguire nel dialogo, valutare le carte  e chiarire ogni aspetto dell'opera e dell'iter di esecuzione, come chiesto da alcuni esponenti delle opposizioni: "Aspetto che questa Amministrazione - afferma Irma Melini - Scelgo Bari - risponda con serietà a tutte le criticità che emergono sulla mancata pianificazione dello sviluppo della zona di via Amendola e su come tutto questo porti solo ad un continuo spreco di danaro pubblico e a maggiori disservizi per i nostri concittadini". I residenti, in ogni caso, non 'molleranno' la presa: "Qualcosa si è mosso - afferma Attanasi - e crediamo che i nostri input non verranno trascurati. Dopo aver esposto le nostre osservazioni, abbiamo ricevuto disponibilità dai consiglieri comunali. Siamo ottimisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento