Cronaca

"A spasso nel tempo", gli studenti baresi alla scoperta dell'archeologia

Presentata in mattinata la nuova iniziativa del Comune per sensibilizzare i ragazzi alla tutela del patrimonio storico archeologico della città. Due i percorsi didattici archeologici previsti

Un progetto pensato per guidare i ragazzi delle scuole baresi alla scoperta del borgo antico, sensibilizzandoli alla tutela del patrimonio storico archeologico della città. E' questa l'iniziativa presentata oggi dall'assessore alle Politiche educative e giovanili Fabio Losito, dal responsabile eventi dell'associazione Eventi d'autore Alessandro Mattia e dall'archeologa Ebe Princigalli.

Due i percorsi didattici programmati: "A spasso nel tempo tra i vicoli della città" e "Bari sotterranea e architetture millenarie".

Il primo è dedicato alla scoperta della storia antica della città attraverso un'attenta e suggestiva lettura dei dettagli architettonici ancora visibili. Si parte da "arco Basso" che immette in strada Santa Lucia, dove correva la porzione sud occidentale delle mura cittadine. La breve passeggiata conduce alla scoperta di un angolo in cui le suggestioni del passato sono ancora percepibili. Attraverso piazza Chiurlia, la si arriva a Palazzo Sagges e a piazza del Ferrarese che, con i resti archeologici a vista, consentirà di mettere a fuoco gli sviluppi urbani post-medioevali della città. Quindi Corte del Catapano, sede del potere politico e amministrativo della città bizantina, oggi cuore sacro della città, con la Basilica di San Nicola eretta dai Normanni sulle rovine del palazzo del governatore bizantino. Il percorso si conclude alla chiesa bizantina di Santa Maria del Buonconsiglio.

L'altro itinerario è "Bari sotterranea e architetture millenarie" che si snoda dal Castello normanno - svevo, quartiere di un vasto insediamento bizantino sorto a ridosso dell'antico porto di Bari, per proseguire nel Succorpo della Cattedrale romanica con l'antica basilica paleocristiana - altomedievale. Ultima tappa del percorso è l'area archeologica di Palazzo Simi, elegante dimora tardo-rinascimentale nei pressi della Cattedrale. Lungo il percorso è previsto anche un suggestivo "viaggio nella storia della città nella città" tra età bizantina e pieno medioevo.

Le scuole di ogni ordine e grado potranno programmare le visite in base alle esigenze scolastiche previa prenotazione. Gli itinerari, in considerazione del valore storico, artistico e culturale, saranno inseriti nella programmazione didattico/educativa di visite guidate di istruzione delle scuole per l'anno scolastico in corso.

Info su www.eventidautore.it; segreteria organizzativa tel. 340 9546476, info@eventidautore.it.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"A spasso nel tempo", gli studenti baresi alla scoperta dell'archeologia

BariToday è in caricamento