Cronaca

Abbandonate nella spazzatura, due cucciole cercano casa

Le cagnette erano state ritrovate in un cassonetto della spazzatura a Casamassima a fine agosto. Erano in cinque, ma solo due di loro ce l'hanno fatta. Ora stanno bene e si cerca qualcuno che voglia adottarle

Messe in un sacchetto di carta e gettate in un cassonetto della spazzatura: era stata questa la sorte di cinque cucciole di cane ritrovate a Casamassima alla fine di agosto. A dare l'allarme, avvertendo i vigili urbani, era stato un cittadino richiamato dai loro guaiti. Nonostante l'intervento degli agenti, però, le povere cagnette erano rimaste nell'immodinzia fino all'arrivo di un volontario della Lega Difesa del Cane, Gaetano Pirulli, che le aveva salvate e affidate ad una famiglia che aveva accettato di ospitarle. All'arrivo dei soccorsi una delle cinque cucciole, tutte con gli occhietti ancora chiusi e il cordone ombelicale ancora attaccato, era purtroppo già morta, e ancora altre due sono morte nei giorni successivi al ritrovamento.

Le due cagnette superstiti invece stanno bene, grazie alle cure riservate loro dalla famiglia della signora Teresa. Certo una di loro porterà ancora per un po' i segni di ciò che ha subito: la sua zampetta, infatti, si è rotta durante il "lancio" nel cassonetto e per un po' dovrà portare una fasciatura e un tutore. Dopo di che, spiega Gaetano Piarulli, sarà pronta per l'adozione insieme alla sua sorellina, e già è aperta la ricerca di qualcuno che voglia prendersene cura.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandonate nella spazzatura, due cucciole cercano casa

BariToday è in caricamento