rotate-mobile
Cronaca

Vecchi mobili, scarti edili, materiale plastico: a Lama Balice non si ferma l'abbandono dei rifiuti

La denuncia dei Rangers a pochi mesi dalla conclusione delle attività di monitoraggio nel parco: "Sono riprese le cattive vecchie abitudini"

Vere e proprie discariche a cielo aperto, disseminate nel territorio del parco di Lama Balice. Non si ferma, purtroppo, il fenomeno dell'abbandono selvaggio di rifiuti nell'area naturale alla periferia della città.

Pezzi di arredi e vecchi mobili, scarti edili, materiale plastico: distese di rifiuti tra gli alberi e i cespugli. L'ennesima denuncia arriva dai Rangers d'Italia del nucleo di Bari, che hanno documentato la situazione con alcune foto scattate lo scorso 15 marzo nell'area del parco che costeggia la provinciale 54: "Anche se l'attività progettuale è terminata il 31 gennaio - scrivono i volontari - continuiamo a monitorare il Parco Regionale di Lama Balice, e con rabbia - sottolineano - abbiamo potuto constatare che, si sono riprese vecchie ataviche abitudini".

Nei mesi scorsi, infatti, le guardie ambientali sono state impegnate in un progetto di monitoraggio e controllo del parco, finalizzato proprio a contrastare l'abbandono indiscriminato di rifiuti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchi mobili, scarti edili, materiale plastico: a Lama Balice non si ferma l'abbandono dei rifiuti

BariToday è in caricamento