rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Corato

I rifiuti dell'agriturismo abbandonati nel parco dell'Alta Murgia: scatta la denuncia per titolare e dipendente

L'abbandono illecito nella zona di Corato: attraverso alcune ricevute e fatture rinvenute tra la spazzatura, i carabinieri forestali sono risaliti a un'azienda turistica di Andria. L'imprenditore e un lavoratore dovranno rispondere di abbandono e deposito di rifiuti non pericolosi

Sedici bustoni neri, pieni di rifiuti, imballaggi in plastica, bottiglie di plastica, buste per cialde di caffè, abbandonati nel territorio del parco dell'Alta Murgia, lungo una strada rurale nella zona di Corato. La presenza di quei sacchi non è sfuggita ai carabinieri forestali della stazioni 'Parco' di Ruvo di Puglia, che hanno subito avviato indagini per risalire al responsabile dell'abbandono.

Così i militari, guidati dal colonnello Giuliano Palomba, sono riusciti ad individuare un'azienda agrituristica di Andria: fondamentale è stata la presenza, tra i rifiuti abbandonati, di documentazione contabile. Fatture e ricevute, in base alle quali gli investigatori sono risaliti alla provenienza dei rifiuti sequestrati, e anche ai presunti responsabili dell'abbandono. Sia per il titolare dell'azienda, che per un dipendente ritenuto il trasportatore dei rifiuti, è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per abbandono e deposito di rifiuti non pericolosi sul suolo, punibile con l’arresto e l’ammenda.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rifiuti dell'agriturismo abbandonati nel parco dell'Alta Murgia: scatta la denuncia per titolare e dipendente

BariToday è in caricamento