Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Murat / Via Nicolò Piccinni, 110

Abbaticchio sul caso Belviso: "Seguiti da tempo, ma il Comune non può restare solo"

L'assessore al Welfare interviene sulla vicenda dei coniugi del Libertà senza più l'affido dei loro 3 figli e a rischio sfratto

La crisi economica morde sempre di più le famiglie baresi, in difficoltà nel far quadrare i conti a fine mese, alle prese con tagli e affitti sempre più insostenibili. Sono 1500 le famiglie colpite da provvedimenti di sfratto, senza considerare che il 14% della popolazione è in situazione di povertà. Lo ha affermato l'assessore comunale al Welfare Ludovico Abbaticchio nel rispondere alla lettera della Confail Inquilini, con la quale ha denunciato la triste storia della famiglia Belviso i coniugi del quartiere Libertà, in gravi difficoltà economiche, costretti a vedersi togliere l'affido dei loro 3 figli e adesso anche a rischio sfratto per morosità. La questione, specifica Abbaticchio è "seguita da tempo dai servizi sociali circoscrizionali. A tutela della loro salute psico-fisica, i figli minori sono stati affidati da anni a strutture idonee su segnalazione degli assistenti sociali e successivo provvedimento del Tribunale dei minori, mentre i coniugi hanno ricevuto nel tempo diverse forme di sostegno economico dai Servizi sociali". Secondo l'assessore, si tratta "purtroppo soltanto" di "uno dei 1500 provvedimenti analoghi che gravano sulla tenuta sociale della città. La perdita di posti di lavoro e la conseguente situazione di povertà in cui versa il 14% delle famiglie baresi rendono per molti impossibile pagare l’affitto di casa".

"L’amministrazione comunale - precisa Abbaticchio - sta portando avanti un lavoro complesso che vede impegnati fianco a fianco gli uffici dell’ERP, del Welfare e i sindacati degli inquilini alla ricerca di soluzioni che tutelino le famiglie a rischio. Ma deve essere chiaro che la città di Bari non può essere lasciata sola ad affrontare i drammi della povertà: per questo è necessario rafforzare l’impegno congiunto di tutte le istituzioni territoriali, dalla Regione Puglia, alla Prefettura, al Tribunale ordinario. Stiamo comunque provvedendo ad approfondire il caso della famiglia Belviso per non lasciare intentata alcuna strada”. 

Luce tricolore sulla torre della Provincia, Veronesi: "Sbagliato spegnerla"


 

Potrebbe interessarti:https://www.baritoday.it/cronaca/tricolore-torre-provincia-veronesi.html
Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbaticchio sul caso Belviso: "Seguiti da tempo, ma il Comune non può restare solo"

BariToday è in caricamento