Cronaca

Inchiesta sanità, confermata in appello l'assoluzione per Vendola e Cosentino

Il processo riguardava la nomina del primario del reparto di chirurgia toracica del 'San Paolo'. Assoluzione confermata anche per l'allora manager della Asl di Bari

Assoluzione confermata in Appello per il presidente della Regione Nichi Vendola e l'ex manager della Asl di Bari Lea Cosentino. La sentenza è stata emessa questa mattina dalla terza sezione penale della Corte di Appello di Bari, presieduta da Giorgio Pica, al termine dell'unica udienza del processo di secondo grado.

Nel processo, i due imputati erano accusati di abuso di ufficio per la nomina del primario del reparto di chirurgia toracica dell'ospedale 'San Paolo' di Bari. Nell'ottobre 2012, Vendola e Cosentino erano stati assolti in primo grado "perchè il fatto non sussiste". Sentenza confermata oggi dalla Corte d'Appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sanità, confermata in appello l'assoluzione per Vendola e Cosentino

BariToday è in caricamento