menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accoglienza ai migranti, scoperta truffa da 9 milioni: coinvolta società di Bitetto

Operazione della Questura di Potenza: in manette l'amministratore unico di un'impresa addetta all'accoglienza degli immigrati. Tra gli indagati anche il rappresentante di una società con sede nella cittadina del barese, operante nello stesso settore

C'è anche il rappresentante di una società con sede a Bitetto tra i tre indagati dalla Procura di Potenza per una presunta truffa sull'accoglienza ai migranti. 

Le indagini, condotte dalla polizia, hanno portato questa mattina all'arresto, a Potenza, dell'amministratore unico di una società addetta all'accoglienza degli immigrati, accusato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

Insieme a lui, altre due persone sono indagate per turbata libertà degli incanti, in relazione ad una procedura aperta per servizi di accoglienza nel Potentino dal 1 marzo scorso al prossimo 31 dicembre, del valore complessivo di circa nove milioni di euro. Si tratta dei rappresentanti di altre due società, una con sede a Potenza e l'altra a Bitetto, sempre impegnate nel stesso settore.

Parallelamente all'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, gli agenti stanno sequestrando parte delle quote della società amministrata dall'uomo arrestato e stanno effettuando, su disposizione della Procura di Potenza, perquisizioni personali e domiciliari disposte dalla Procura potentina nei confronti degli altri due indagati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento