Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Poggiofranco / Via Alberotanza

Polo della Giustizia a Carrassi, Decaro incontra il ministro Orlando: "Via libera al finanziamento"

Nell'incontro odierno con il ministro Orlando, il sindaco Decaro ha firmato un'intesa che avvia il trasferimento delle attività giudiziarie nelle ex Casermette

La firma dell'accordo con il ministro Orlando

La cifra non è stata ancora formalizzata, ma c'è l'ok da parte del ministro Andrea Orlando. Il 'blitz' a Roma del sindaco di Bari Antonio Decaro ha dato i frutti sperati: il Ministero della Giustizia finanzierà il progetto del Polo Giudiziario di Bari, che sarà ospitato all'interno delle 'ex Casermette' Milano e Capozzi, nel quartiere Carrassi. Decisione messa nero su bianco all'interno dell'accordo firmato dal primo cittadino e dal ministro Orlando con il presidente della Corte d'Appello di Bari Franco Cassano e il Procuratore Generale Anna Maria Tosto. Alla riunione hanno partecipato anche i rappresentanti dell'Agenzia del Demanio ed il competente Provveditorato Interregionale alle opere pubbliche, unitamente ai vertici giudiziari del Distretto.

L'iter progettuale

L'ok da parte del ministero allontana la possibilità di mantenere le funzioni giudiziarie all'interno del rione Libertà, come prospettato in mattinata dal Comitato Giustizia al Libertà durante l'incontro pubblico a Palazzo di Città. La progettazione del futuro Polo della Giustizia sarà completata per lotti funzionale, così da rendere possibile l'effettuazione dei lavori in fasi progressive, prediligendo quindi il trasferimento degli uffici più 'complessi'.

"Pur non avendo competenza specifica - ha spiegato il sindaco Decaro -, il Comune di Bari non può restare sordo rispetto agli appelli dei magistrati, degli avvocati e di tutti gli operatori della Giustizia. In questi mesi siamo andati avanti con la Conferenza permanente e oggi abbiamo chiesto al Ministro Orlando di prendere un impegno sul finanziamento della progettazione complessiva e per la realizzazione del primo lotto. Al termine dello studio di fattibilità si valuterà la compatibilità delle esigenze del futuro polo con l'area delle Caserme Milano e Capozzi che il Comune metterebbe a disposizione". A quel punto bisognerà sperare che gli studi di fattibilità si rivelino esatti, prima di poter avviare l'iter di costruzione. "La firma di oggi - ha concluso il primo cittadino - è un punto di partenza certo che avvia definitivamente il percorso indispensabile per la nostra comunità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polo della Giustizia a Carrassi, Decaro incontra il ministro Orlando: "Via libera al finanziamento"

BariToday è in caricamento