menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermi confermati per i due minori accusati di aver ucciso un 77enne. La Procura: "Omicidio preterintenzionale"

Questa mattina si è tenuta l'udienza di convalida davanti al gip. Esclusa l'ipotesi della rapina inizialmente presa in esame

Rimangono detenuti nell'istituto penale minorile Fornelli di Bari i due minorenni accusati di aver ucciso il 77enne Giuseppe Dibello, spingendolo da una scogliera a Cala Verdiglio, vicino Monopoli. Il gip ha confermato questa mattina i fermi per il 17enne e il 15enne, ritenendo che entrambi i ragazzi abbiano spinto simultaneamente i due anziani. Oltre al 77enne deceduto, i due avrebbero fartto perdere l'equilibrio anche all'amico 75enne Gesumino Aversa, poi sopravvissuto alla caduta. 

Riqualificata invece la loro accusa da parte della Procura per i minorenni di Bari: si parla ora di omicidio preterintenzionale, con l'esclusione della rapina inizialmente paventata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento