Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Siccità e invasi sempre più vuoti, da domani AqP ridurrà la pressione idrica

Qualche disagio potrà essere avvertito dagli stabili ai piani più alti e sprovvisti di autoclave. L'azienda fornirà, comunque, almeno i livelli minimi previsti dalla Carta dei Servizi

Da domani l'AqP ridurrà in parte la pressione idrica nelle reti, a causa della siccità che da mesi sta investendo il territorio e in particolare le aree dove sono presenti gli invasi che riforniscono di acqua la Puglia e la Basilicata. La decisione è stata presa d'intesa con Autorità Idrica Pugliese, Regione Puglia e Autorità di Distretto dell’Appennino Meridionale. AqP manterrà, comunque, i livelli minimi previsti dalla Carta dei Servizi. Qualche problema potrebbe essere avvertito da chi abita ai piani alti degli edifici sprovvisti di autoclave o con poche capacità di riserva. La riduzione sarà effettuata con le valvole automatizzate che agiscono in base ad alcuni algoritmi, rendendo il tutto omogeneo e non legato a particolari luoghi o momenti della giornata.

Meno acqua disponibile da invasi e sorgenti

Ad agosto, l'Acquedotto Pugliese aveva avviato una campagna per l'uso responsabile dell'acqua invitando i sindaci a emettere ordinanze e misure specifiche per contenere i consumi, ma anche i cittadini a dotarsi di impianti idrici interni adeguati ed evitando gli sprechi. Le condizioni meteorologiche, al momento, non stanno aiutando a riempire gli invasi che hanno perso 225 milioni di mc rispetto allo scorso anno, né ad aumentare la disponibilità d'acqua dalle storiche sorgenti di Caposele e Cassano Irpino, dove si registra un terzo in meno di volumi d'acqua rispetto alla media del periodo.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità e invasi sempre più vuoti, da domani AqP ridurrà la pressione idrica

BariToday è in caricamento