Scoperta choc: in un terreno agricolo c'erano ammassati una casa 'fatta a pezzi' con gli arredi

In un terreno agricolo di Acquaviva delle Fonti erano stati smaltiti rifiuti derivanti da attività di demolizione lungo un vialetto che conduce ad un fabbricato agricolo ugualmente oggetto di deposito di rifiuti

I rifiuti trovati

Una discarica di rifiuti speciali non pericolosi all'interno di un terreno agricolo. E' quanto hanno scoperto i carabinieri forestali di Acquaviva della Fonti in località San Martino.

In particolare erano stati smaltiti rifiuti derivanti da attività di demolizione edile quali tufi, mattoni forati, vetri, ceramiche, contenitori in plastica, infissi in legno ed alluminio, tapparelle, mobili in legno, elettrodomestici, bidoni contenenti pittura, parti di carrozzeria di autoveicoli, polistirolo, tubi in plastica da irrigazione e guaina isolante.

Stimato in un volume di 150 metri cubi, il materiale era ammassato alla rinfusa lungo un vialetto che conduce ad un fabbricato agricolo ugualmente oggetto di deposito di rifiuti.

In altre aree del terreno i militari hanno riscontrato la pregressa combustione di altri rifiuti. Il proprietario del suolo è stato deferito all'Autorità Giudiziaria, mentre l'area di 2400 metri quadrati, un fabbricato di 160 metri e i riifuti, posti sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

  • Emiliano fa il punto sull'epidemia covid: "In Puglia indice rt a 1,06. Da noi 15 giorni di ritardo per riapertura scuole"

Torna su
BariToday è in caricamento