rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Acquaviva delle Fonti

Acquaviva, picchia e minaccia rivale in amore con una pistola: in manette 33enne

I carabinieri lo hanno bloccato dopo che, per mesi, avrebbe vessato e stalkerizzato un altro uomo, da lui ritenuto in una relazione extraconiugale con la moglie. Violenze, appostamenti ed inseguimenti gli avrebbero reso la vita impossibile

I carabinieri di Acquaviva delle Fonti hanno bloccato un 33enne del posto, accusato di atti persecutori nei confronti di un presunto rivale in amore. L'uomo è anche accusato di porto illegale di armi. Tutto è scaturito dalla denuncia della vittima, esasperata da continue vessazioni: il 33enne, lo avrebbe continuamente minacciato e, a volte, malmenato, poiché ritenuto 'amante' della sua consorte. In un'occasione gli avrebbe anche puntato una pistola al torace dopo aver inserito il colpo in canna, mentre in un'altra circostanta, lo avrebbe raggiunto per strada e percosso con una spranga di lavoro. le minacce lo avrebbero anche colpito al lavoro, alla presenza del proprio capo che sarebbe stato costretto a licenziare il dipendente poiché in caso contrario lo avrebbe ammazzato. Il 33enne è ora in carcere a Bari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquaviva, picchia e minaccia rivale in amore con una pistola: in manette 33enne

BariToday è in caricamento