Cronaca

Il proprietario di casa lascia le chiavi in auto, le rubano per "ripulire" l'appartamento

In manette due baresi ad Acquaviva. Avevano rubato le chiavi di casa lasciate in auto dal proprietario, e dopo essere risaliti all'indirizzo attraverso la carta di circolazione, si erano recati sul posto. Ma ad attenderli c'erano i carabinieri

Avevano studiato il furto nei minimi dettagli. Prima avevano rubato le chiavi di un appartamento scassinando la portiera dell'auto in cui il proprietario le aveva distrattamente lasciate. Poi leggendo l'indirizzo sulla carta di circolazione uno di loro aveva raggiunto l'abitazione da ripulire, ma ad attenderlo sul posto ha trovato i carabinieri.

Sono finiti in manette così due pregiudicati baresi di 39 e 44 anni in trasferta ad Acquaviva. I due avevano rubato le chiavi da un'auto parcheggiata nel piazzale antistante l'ospedale Miulli, e mentre il44enne rimaneva a fare da "palo" nel parcheggio, l'altro si era recato presso l'abitazione da ripulire, dopo aver desunto l'indirizzo dai documenti trovati nell'auto. Sul posto però c'erano anche i carabinieri, che l'hanno colto con le mani nel sacco. 

Il 39enne ha opposto resistenza all’arresto ed ha procurato ad un Carabiniere lievi lesioni alla mano, mentre il 44enne è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, che è stato sequestrato insieme alle due autovetture in uso ai malfattori, al materiale atto allo scasso e alla fiamma ossidrica, rinvenuta nel corso della perquisizione effettuata presso l’abitazione di uno dei malfattori.

I due sono stati rinchiusi nel carcere di Bari con l'accusa di furto in concorso, porto di armi atte a offendere (per il 44enne) e resistenza a pubblico ufficiale (per il 39enne).  I carabinieri indagano per scoprire se i due abbiano già commesso furti simili in precedenza.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il proprietario di casa lascia le chiavi in auto, le rubano per "ripulire" l'appartamento

BariToday è in caricamento