Cronaca

Si salva dopo un incidente, sposa la sua compagna in ospedale

Protagonista un avvocato 49enne di Tricase. Ricoverato al Miulli dopo un grave incidente in moto, non ha voluto rinunciare alle nozze, e ha pronunciato il fatidico sì tra le corsie del reparto di Ortopedia

Lo scenario, probabilmente, non sarà stato esattamente quello che avevano sempre immaginato e desiderato. Ma quando c'è l'amore, si sa, tutto il resto può anche passare in secondo piano. Devono averla pensata così Pietro, avvocato 49enne di Tricase, e la sua compagna Alessandra, che per il loro "sì" hanno scelto una location non molto usuale: il reparto di Ortopedia dell'ospedale Miulli di Acquaviva.

Scelta obbligata, come si potrà immaginare, visto che Pietro da qualche settimana si trova ricoverato nella clinica dopo un grave incidente stradale in moto in cui ha rischiato di perdere la vita. Lo scorso 26 dicembre, mentre faceva una passeggiata in moto nei pressi di Tricase, Pietro era rimasto coinvolto in uno scontro con un altro motociclista. In seguito a quell'incidente, è stato ricoverato per molti giorni in Rianimazione all'ospedale "Cardinal Panico" di Lecce, per poi essere trasferito al "Miulli" di Acquaviva delle Fonti.

Così, vista la sua condizione che lo costringerà in ospedale ancora a lungo, Pietro non ha comunque voluto rinunciare a sposare la sua Alessandra,  con cui ha due figli. Il matrimonio e' stato celebrato con rito civile, alla presenza dei familiari, del sindaco di Tricase Antonio Coppola e di funzionari del Comune di Acquaviva delle Fonti. Come testimoni la coppia ha scelto i medici e gli operatori dell'equipe che si stanno predendo cura dello sposo, che per l'occasione ha lasciato letto e pigiama e indossato l'abito scuro da cerimonia come richiesto dall'occasione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si salva dopo un incidente, sposa la sua compagna in ospedale

BariToday è in caricamento