Terminati i lavori nel Canale Principale di Acquedotto Pugliese: "Manutenzione straordinaria"

Gli interventi sono stati eseguiti nella storica struttura che dal fiume Sele porta l'acqua delle sorgenti in Puglia, dopo aver percorso 245 chilometri: nessun disagio per gli utenti

Dopo alcuni giorni sono terminati i lavori nello storico canale principale di AqP che dal fiume Sele porta l'acqua delle sorgenti in Puglia, dopo aver percorso 245 chilometri. L'intervento era cominciato lunedì scorso con lo svuotamento del canale e 100 tecnici impiegati nelle attività ispettive e di verifica. I lavori non hanno comportato disagi alla cittadinanza, spiega una nota di AqP, "grazie ad un sistema di acquedotti tra loro interconnessi che fanno di AQP un unicum a livello internazionale. Grandi impianti di potabilizzazione, serbatoi e impianti di sollevamento adeguatamente dimensionati hanno garantito la normale erogazione idrica per tutta la durata dell’intervento

Per eseguire gli interventi  Per eseguire i lavori è stato necessario procedere all'apertura delle paratie della Galleria Camillo Rosalba, alle sorgenti Madonna della Sanità di Caposele, sotto l'innevato monte Paflagone, operazione che per la sua complessità è durata alcune ore. "Solo dopo - si legge ancora nella nota - i tecnici di Acquedotto Pugliese hanno potuto accedere al primo tratto del Canale, la Galleria Pavoncelli, ormai privo di acqua, per eseguire la sostituzione delle sonde che lungo tutta la galleria segnalano il livello dell'acqua e ispezionare il più possibile in profondità l'intera galleria, esposta a ogni possibile intervento o sollecitazione della natura".

“Confesso la mia personale emozione - ha detto il presidente di AqP Simeone Cagno Abbrescia - a entrare nella Galleria Pavoncelli e percorrere alcuni tratti della stessa dove, a pelo libero, c'è il deflusso della buona acqua che con generosità madre Natura, dona a questo territorio e che, qui incanalato, ha consentito e consente alla Puglia quel riscatto sociale e di civiltà lungamente atteso da tante generazioni". "L' interruzione programmata - ha aggiunto l'Ad Nicola De Santis - ha consentito di effettuare interventi manutentivi straordinari utili a prevenire e recuperare eventuali perdite. Il recupero di eventuali perdite lungo l'intero percorso non solo del Canale Principale ma di tutta la rete, è impegno primario dell'attività della nostra azienda alla cui realizzazione profondiamo il meglio del nostro impegno e delle nostre energie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento