Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Acquistarono armi per conto dei clan, condannati due metronotte

I due vigilanti, fermati il 7 ottobre 2010, hanno patteggiato una condanna a cinque anni di carcere. Secondo l'accusa, avrebbero comprato in meno di un mese circa 24 armi per conto di alcuni pregiudicati

Avrebbero acquistato in meno di un mese 24 armi, tra revolver e fucili a pompa, per conto di alcuni affiliati a clan mafiosi locali. Per quest'accusa due metronotte un 40enne di Casamassima e un 33enne barese, hanno patteggiato oggi una condanna a cinque anni di reclusione

I due uomini furono fermati il 7 ottobre 2010. Secondo le ricostruzioni degli investigatori i sorveglianti sarebbero riusciti ad acquistare quella grande quantità di armi utilizzando il tesserino per porto d'armi e sfruttando il ritardo nelle comunicazioni delle armerie alla polizia. La legge prevede infatti di poter acquistare al massimo tre armi, mentre per un numero superiore è necessaria l' autorizzazione del questore.

Nello stesso procedimento sono stati condannati dal gup del Tribunale di Bari, Vito Fanizzi, anche i tre pregiudicati presunti destinatari di quelle armi.


(Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquistarono armi per conto dei clan, condannati due metronotte

BariToday è in caricamento