menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente parcheggio gratuito all'aeroporto, monta la protesta dei cittadini: "Lasciare l'auto ci costa quanto un volo low-cost"

Aeroporti di Puglia sta approntando gli ultimi dettagli prima di dare l'annuncio ufficiale: dal primo marzo la sosta oltre i tornelli delle partenze avrà un costo minimo di 3,50 euro

"Paradossalmente due ingressi per accompagnare/prendere una persona costeranno quanto un volo low cost". Questo è solo uno dei messaggi di protesta che sono comparsi sulla bacheca Facebook del sindaco di Bari Antonio Decaro, in seguito alla diffusione della notizia dell'eliminazione della tariffa gratuita di 15 minuti per il parcheggio di fronte ai terminal partenze dell'aeroporto Karol Wojty?a di Bari Palese. Inizialmente l'azienda aveva pensato di applicare lo stesso principio al terminal arrivi, poi c'è stato il dietrofront: lì il quarto d'ora non a pagamento rimarrà.

La scelta di Aeroporti di Puglia di far pagare un minimo di 3,50 euro a chi parcheggia al di là dei tornelli non è stata salutata con piacere dai pugliesi."Ma voi volete proprio togliere anche il sangue alla gente! Faccia qualcosa per favore", scrive un utente al primo cittadino. "Stiamo scherzando?", commenta un altro, aggiungendo alla discussione anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l'assessore comunale Pietro Petruzzelli. In realtà un'alternativa c'è: parcheggiare nell'area est, dove comunque la sosta gratuita di 15 minuti sarà garantita ed è stato anche previsto un ampliamento del numero di stalli disponibili. Scelta che non ha placato l'animo dei cittadini: "L'alternativa - denuncia un utente - sara' fruire di un parcheggio che si trova a centinaia di metri dall'aerostazione. A parte i tempi, se piove non esiste una pensilina".

Aeroporti di Puglia: "Lotta alle doppie file nelle aree di sosta" - Intanto Aeroporti di Puglia sta approntando gli ultimi dettagli prima di annunciare ufficialmente il provvedimento, che sarà attivo a partire dal primo marzo. "L'obiettivo - spiegano - è non solo garantire la sicurezza nelle aree di sosta, ma anche evitare che si creino problemi di viabilità. Questo perché molto spesso le persone parcheggiano in doppia fila, visto che gli stalli della sosta si riempiono velocemente negli orari in cui atterrano i voli più affollati, creando così disagi agli automobilisti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento