Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Aeroporto di Bari sempre più "green", 16 milioni di euro per migliorare l'efficienza energetica

Al via i lavori che prevedono il miglioramento dell'impianto d'illuminazione e la realizzazione di una centrale di cogenerazione a biomassa agricola. L'amministratore unico di AdP, Acierno: "Sviluppo nel rispetto dell'ambiente tra le nostre linee guida"

La conferenza stampa di presentazione dei lavori

Un piano di interventi finanziato con 16 milioni di euro per rendere l'aeroporto di Bari sempre più "green". Il progetto per il miglioramento dell'efficienza energetica del 'Karol Wojtyla' è stato presentato questa mattina in conferenza stampa. Il piano prevede l'ulteriore efficientamento energetico dell'aerostazione, l'integrazione con l'impianto d'illuminazione ad alta efficienza lungo il viale di accesso e dell'impianto luminoso della pista di volo (Avl), la realizzazione di una centrale di cogenerazione a biomassa agricola (da filiera corta).

Gli interventi rientrano nel Programma operativo interregionale 2007-2013 "Energie rinnovabili e risparmio energetico" e sono realizzati in accordo con il Ministero dell'Ambiente, l'Enac e la Regione Puglia. La durata dei lavori è tra i 150 ed i 175 giorni. All'avvio dei lavori sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, il commissario straordinario dell'Enac, Vito Riggio, l'amministratore unico e il direttore generale di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno e Marco Franchini, lo scrittore e alpinista Reinhold Messner, e Antonio Strambaci del ministero dell'Ambiente.

Il piano d'intervento integrato per il miglioramento dell'efficienza energetica dell'aeroporto di Bari ha incassato i complimenti del Commissario Straordinario dell'Enac, Vito Riggio: "Le infrastrutture pugliesi sono in anticipo rispetto al ciclo economico. Così fa un buon amministratore. Se poi aggiungiamo i lavori di ampliamento già in atto capiamo che questa aerostazione è emblematica: nel suo piccolo, rispetto all'intera nazione, ci dice che il Paese è in piedi e lo è in un settore importante. Dimostriamo - ha aggiunto Riggio - che non ci si può piangere addosso ma che si deve lavorare per uscire dalla crisi facendosi trovare pronti. Per questo insisto più sull'industrializzazione degli aeroporti che sulle privatizzazioni". Soddisfatto anche il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola: "Un passo dopo l'altro l'aeroporto di Bari ed il sistema aeroportuale pugliese diventano un esempio per l'Italia e non solo. Abbiamo costruito innovazioni dal punto di vista sociale, con l'asilo nido aziendale ed l'accordo con le aziende per conciliare tempi di vita-lavoro, e dal punto di vista ambientale". E sviluppo nel rispetto dell'ambiente ha spiegato l'amministratore unico di Aeroporti di Puglia, Giuseppe Acierno, "è fra le linee guida del potenziamento infrastrutturale delle rete aeroportuale pugliese, non solo di Bari. Tutti gli interventi in materia di approvvigionamento energetico, mitigazione dell'impatto ambientale, abbattimento del rumore e riciclo delle acque lo dimostrano e fanno della Puglia un esempio virtuoso". Esempio che piace molto all'alpinista e scrittore Reinhold Messner, estimatore della Regione da quando anni fa vide per la prima volta Bari: "L'aeroporto è la porta di questa regione ed è un simbolo. Io qui vedo un'avventura, in atto, come io ne ho fatte tante. Per riuscire serve visione e io so da anni che qui c'è. E poi bisogna partire perché chi non tenta non può neanche arrivare. E' una rivoluzione energetica che va fatta per tempo o vi saremo comunque costretti. Sono venuto già tante volte a godermi la Puglia, questo aeroporto e la sua visione di autosufficienza energetica. Ritornerò sempre volentieri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto di Bari sempre più "green", 16 milioni di euro per migliorare l'efficienza energetica

BariToday è in caricamento