menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione a tre agenti di polizia locale, 21enne si costituisce. Il sindaco: "Comune sarà parte civile nel processo"

Il giovane è accusato di resistenza, oltraggio, lesioni e minacce a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto di fornire le generalità. Nei fatti avvenuti a Molfetta due giorni fa sono coinvolte altre tre persone

Resistenza, oltraggio, lesioni e minacce a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto di fornire le generalità: con queste accuse è stato denunciato un 21enne, che due giorni fa aveva aggredito tre agenti di polizia locale a Molfetta. Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, si è costituito, ammettendo le colpe per i fatti avvenuti in piazza Vittorio Emanuele. Al termine delle indagini sono stati denunciate anche altre tre persone per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

"A 24 ore dall’increscioso episodio – ricorda l’assessore alla Sicurezza di Molfetta, Pietro Mastropasqua – abbiamo identificato il responsabile. Ora inizia, però, una fase importante del controllo del territorio. Le istituzioni non gireranno la testa dall’altra parte e non staranno a guardare i fenomeni di illegalità, dallo spaccio alle occupazioni abusive. Nelle prossime settimane la zona di piazza Vittorio Emanuele, ma non solo, sarà attenzionata dalla Polizia locale e dalle altre forze di polizia anche con agenti in borghese".

“Per dare un segnale importante – afferma il sindaco del comune, Tommaso Minervini – il Comune di Molfetta si costituirà parte civile nel processo che ci sarà contro l’aggressore dei nostri agenti. I cittadini sanno che al loro fianco c’è un corpo di Polizia, guidato dal Comandante Cosimo Aloia, sempre più preparato e pronto ad intervenire in tutte le situazioni di emergenza. Ringrazio i Carabinieri e la Guardia di finanza per la stretta collaborazione. La sinergia tra le varie forze dell'ordine è la giusta ricetta per sconfiggere le sacche criminogene della città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento