menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arma sequestrata

L'arma sequestrata

Aggredisce un 24enne sull'autobus e per strada con un'ascia: panico nel quartiere Marconi

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri nel pomeriggio di ieri. Sul mezzo pubblico era riuscito a colpire il 24enne sulla fronte. Inutile il tentativo di fuga

Aveva cercato di colpire con un'ascia in due occasioni un migrante afghano per un diverbio. Finisce così in manette un 34enne della Liberia, fermato dai carabinieri del Comando provinciale di Bari nel primo pomeriggio di ieri con l'accusa di tentato omicidio. A fornire dettagli sull'accaduto sono i militari: la prima aggressione ai danni del 24enne è avvenuta all'interno di un autobus dell'Amtab: il 34enne - già colpito da un provvedimento di espulsione - è salito a bordo e si è subito diretto - brandendo l'arma - verso il 24enne, seduto tranquillamente al suo posto. L'ha quindi minacciato di morte e cercato di colpirlo più volte, centrnadolo solo all'altezza della fronte con la parte laterale della lama.

Attimi di follia che hanno naturalmente creato il panico tra i viaggiatori, tanto da costringere il conducente a fermare il veicolo e ad aprire le porte per far scendere la vittima e permettergli così di ripararsi dalla furia dell'uomo. La colluttazione è poi proseguita in via di Maratona, nel quartiere Marconi, vicino a un supermercato. Il 24enne ha preso un bastone per difendersi, ma mentre l'aggressore stava per colpirlo nuovamento, sono intervenuti i militari del Nucleo Radiomobile. Alla vista delle Forze dell'ordine, il liberiano ha cercato di fuggire a piedi e, dopo un inseguimento durato diversi minuti, è stato fermato in via Pola ed immobilizzato.

L’ascia è stata posta sotto sequestro come corpo del reato, mentre l'aggressore è stato portato in carcere a Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Dovrà rispondere  di tentato omicidio, resistenza a Pubblico Ufficiale, interruzione di Pubblico Servizio, minaccia aggravata e porto illegale d’armi o oggetti atti a offendere.

rm1-5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento