Bulli in azione sul bus Amtab, autista aggredita e picchiata

L'episodio sabato sera su un mezzo della linea 2. I ragazzini pretendevano che il bus, diretto alle piscine comunali, li portasse a San Girolamo. Al rifiuto della conducente, la hanno aggredita con calci e pugni

Hanno cominciato prendendo a calci i sedili del bus, poi hanno inveito anche contro l'autista, arrivando a colpirla con calci, pugni e sputi in faccia. L'ennesimo episodio di aggressione a bordo un bus dell'Amtab è avvenuto sabato sera, su un mezzo della linea 2, che collega il quartiere Japigia alle Piscine comunali. A dare la notizia, riportando la testimonianza della conducente picchiata, è oggi il Corriere del Mezzogiorno.

Sabato sera stava piovendo e, racconta la donna, su via Napoli un gruppo composto da una decina di ragazzini, tutti minorenni, le ha fatto cenno di fermarsi. Pur non essendo prevista una fermata, l'autista, visti i ragazzi infradiciati dalla pioggia, ha deciso di farli salire comunque a bordo. Ma lì è cominciato l'inferno. Perchè la baby gang, pur sapendo che il bus era diretto alle Piscine comunali, ha preteso di essere trasportata fino a San Girolamo. Al rifiuto della conducente, sono partiti gli insulti, i calci ai sedili e infine l'aggressione fisica vera e propria: calci, un pugno in faccia, uno dei bulli le ha anche sputato addosso. Un passeggero è intervenuto, riuscendo a mettere in fuga la baby gang. L'autista, sotto shock, ha guidato fino al vicino capolinea, chiedendo nel frattempo aiuto alla centrale operativa. Ma prima che qualcuno le rispondesse, ha dovuto effettuare anche un'altra cosa. Solo dopo, è arrivato un collega a sostituirla. La donna è stata accompagnata al Pronto soccorso,  dove le hanno diagnosticato contusioni varie, una pressione alle stelle e le hanno prescritto dieci giorni di riposo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo questo episodio - purtroppo solo l'ultimo di una lunga serie - i sindacati sono tornati a chiedere maggiori tutele per i conducenti, invocando la predisposizione di un piano di emergenza e un potenziamento delle telecamere collegate direttamente con le forze dell’ordine di recente già installate su alcuni bus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento