Cronaca

Aggressione nel carcere di Bari, detenuto si scaglia contro due agenti: uno colpito con una testata, l'altro preso a morsi

L'episodio, secondo quanto denunciato dal sindacato di polizia penitenziaria SiPPe, avvenuto sabato sera: "Prognosi di trenta giorni per i due agenti". Il detenuto avrebbe improvvisamente aggredito i due poliziotti, per poi barricarsi nella cella

Aggressione ai danni di due agenti di polizia penitenziaria sabato sera nel carcere di Bari. A denunciare l'episodio è, in una nota, Carmine Olanda, segretario generale del Si.P.Pe (Sindacato Polizia Penitenziaria).

Secondo quanto riferisce il sindacalista, "un detenuto di colore", senza alcun apparente motivo, si sarebbe scagliato contro i due agenti, rimasti feriti e trasportati al pronto soccorso del Policlinico di Bari: uno - riferisce il SiPPe - ha ricevuto una testata al sopracciglio destro, riportando un trauma cranico che ha reso necessario un periodo di osservazione nella sala rossa del Policlinico, mentre l'altro è stato morso alla pancia, riportando ferite e abrasioni. Per entrambi i poliziotti una prognosi di trenta giorni. Dopo l'aggressione, il detenuto si sarebbe "barricato nella propria cella minacciando chiunque gli si avvicinasse", riporta anche Olanda.

"Questi fatti e i dati allarmanti delle aggressioni in continua crescita - commenta Olanda - devono fare riflettere il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede". "Alle parole - prosegue - adevono seguire i fatti al fine di garantire agli Agenti di Polizia Penitenziaria più tutela e di conseguenza più autorità d'intervento, cosa che oggi questo governo non sta minimamente preoccupandosi di fare".

    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione nel carcere di Bari, detenuto si scaglia contro due agenti: uno colpito con una testata, l'altro preso a morsi

BariToday è in caricamento