Agente penitenziario aggredito nel carcere di San Severo: detenuto barese gli sferra pugno in faccia

L'episodio è stato denunciato dal sindacato nazionale Sappe: "Si tratta - spiegano - della quindicesima aggressione negli ultimi mesi nelle carceri della regione"

Un giovane detenuto di origini baresi avrebbe aggredito un poliziotto penitenziario in servizio nel carcere di San Severo: l'episodio è stato denunciato dal sindacato nazionale Sappe. L'agente, soccorso in ospedale, avrebbe subito un trauma cranico a causa di un pugno sferrato dal detenuto: "Nell’ultimo mese almeno 15 poliziotti nella regione Puglia - spiega il segretario nazionale Sappe, Federico Pilagatti - sono stati fatti oggetto di aggressioni da parte di detenuti sempre più strafottenti e prepotenti. Infatti leggi premiali e permissive e carenze drammatiche nell’organico della polizia penitenziaria, hanno di fatto esplodere questo fenomeno che fino a qualche anno fa era sconosciuto nelle galere della Puglia".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento