rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Turi

Aggressione nel carcere di Turi: "Agenti di polizia penitenziaria feriti da un detenuto"

L'episodio, comunicato da diverse sigle sindacali, sarebbe avvenuto nella mattinata del 20 giugno. Diverse le versioni fornite: si parla di 'schiaffi e pugni' in un caso e di 'un corpo contundente' nell'altro

Aggressione nel carcere di Turi, ai danni di due agenti di polizia penitenziaria nella mattinata del 20 giugno. A comunicarlo, attraverso due distinti comunicati, sono le segreterie pugliesi della Cisl-Fns, del Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria), del S.Pp. (Sindacato di polizia penitenziaria) e Carceri/Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria).

Secondo quando reso noto, i due agenti sono stati feriti da un detenuto del carcere, rimasto infastidito dalla notizia della fine del colloquio con i parenti. L'uomo, invitato a rientrare in cella, si sarebbe rifiutato di interrompere la conversazione, aggredendo il poliziotto penitenziario. E non si tratta dell'unico episodio: poco dopo un ispettore di polizia intervenuto in soccorso del collega sarebbe stato a sua volta aggredito da altri due detenuti. Le organizzazioni sindacali forniscono però versioni differenti sulle modalità dell'aggressione: in una nota si parla infatti di 'schiaffi e pugni', mentre in un'altra si fa cenno a un corpo contundente con cui gli agenti sarebbero stati feriti riportando ferite guaribili in sei giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione nel carcere di Turi: "Agenti di polizia penitenziaria feriti da un detenuto"

BariToday è in caricamento