Poliziotto aggredito da due detenuti molfettesi nel carcere di Melfi: "Quattro feriti nella colluttazione"

L'allarme lanciato dal Cosp, dopo l'episodio avvenuto ieri. L'agente penitenziario è stato prima immobilizzato e poi colpito con calci e pugni

Prima afferrano la vittima per il collo, poi una scarica di calci e pugni. È la ricostruzione dell'aggressione ad opera di due detenuti di origine molfettese, avvenuto nel carcere di Melfi, in Basilicata, ai danni di un agente di polizia penitenziaria. A fornirla il Coordinamento sindacale penitenziario, che ancora una volta lancia l'allarme per la sicurezza del personale nei penitenziari, visto che nello scontro sono rimasti feriti altri quattro operatori.

Feriti nella colluttazione

I due detenuti, dopo aver colpito l'agente penitenziario si sono barricati all'interno del locale passeggi. Inutili i tentativi di riportare la calma da parte del comandante del reparto e del direttore del carcere: i due in segno di sfida minacciavano l’operatore brandendo lamette e bastoni a punta. Il personale di polizia penitenziaria è dunque intervenuto immobilizzando la coppia, e nella concitazione hanno riportato lesioni e contusioni guaribili in sette giorni. I due fratelli stavano scontano una pena per reati di ricettazione, furto e spaccio di sostanze stupefacenti.

Mastrulli: "Oltre 2mila episodi simili nelle carceri"

"L’episodio verificatosi ieri – dichiara Mastrulli - è la conferma che a rimetterci sono sempre uomini della polizia penitenziaria, di fronte  alla estesa impunità e alla libertà  di  minacciare e aggredire gli operatori della sicurezza" ricorda il segretario nazionale del Coordinamento, Domenico Mastrulli. E punta il dito contro il provveditorato regionale, del quale chiede il commissariamento: "Qualcuno deve pur rispondere delle oltre 2mila aggressioni ai danni della polizia penitenziaria il cui organico è stato falcidiato di oltre 11mila unità negli ultimi 15 anni. Ma sarebbe anche giunto il momento di consentire l’utilizzo di strumenti dissuasivi e di deterrenza come più volte richiesto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento