Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Valenzano

Minacce e pugni al sindaco di Valenzano: arrestato l'aggressore

L'episodio lo scorso 27 settembre: l'uomo, 34 anni, si era presentato in Comune pretendendo l'assegnazione di un alloggio. Di fronte al rifiuto motivato del primo cittadino, lo aveva prima minacciato e poi colpito al volto

Si era presentato in Comune, a Valenzano, pretendendo l'assegnazione di un alloggio popolare, pur non avendone i requisiti, e aveva minacciato e preso a pugni in faccia il sindaco, Antonio Lomoro, che aveva rifiutato la sua richiesta.

L'ARRESTO - Per l'episodio, avvenuto lo scorso 27 settembre, i carabinieri della stazione di Valenzano hanno arrestato e posto oggi ai domiciliari un 34enne del luogo, R.M., già noto alle forze dell'ordine. Subito dopo l'aggressore, l'uomo si era reso irreperibile. Passata la fase della flagranza del reato, gli investigatori dell’Arma, che lo avevano già individuato, hanno così atteso l’emissione del provvedimento cautelare subito emesso dall’Autorità Giudiziaria.

L'AGGRESSIONE - Il pomeriggio del 27 settembre, il 34enne si era presentato in Municipio, a Valenzano, e, pur non avendo un appuntamento, era stato ricevuto dal sindaco. L'uomo, facendo riferimento ad un presunto stato di indigenza, aveva quindi preteso l'assegnazione di uno specifico immobile, e di fronte al no del sindaco - che aveva anche motivato il suo rifiuto, spiegando le ragioni dell'impossibilità dell'assegnazione - aveva reagito con violenza. Prima erano partite le minacce, poi, quando il sindaco, dopo averlo avvertito, aveva cercato di chiamare i carabinieri, gli aveva sferrato dei pugni sul volto, per poi darsi alla fuga.

Soccorso e trasportato in ospedale al 'Di Venere', il primo cittadino aveva riportato lesioni guaribili in 25 giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce e pugni al sindaco di Valenzano: arrestato l'aggressore

BariToday è in caricamento