Raid contro i tifosi avversari: bloccano auto e li aggrediscono, arrestati 6 ultras del Monopoli

Nel corso dell'azione, messa in atto contro un gruppo di supporter del Francavilla, avevano spaccato un vetro e gettato un fumogeno nel veicolo, per poi fuggire con gli striscioni

Avrebbero intercettato e assaltato un'auto con a bordo dei tifosi della squadra avversaria, aggredendoli  con una mazza di baseball, rompendo un vetro e gettando all'interno un fumogeno acceso, per poi sottrarre striscioni e vessilli e scappare.

Sei ultras del Monopoli identificati

Per l'episodio, avvenuto lo scorso 30 ottobre nei pressi di Ostuni, ai danni di un gruppo di supporter del Francavilla, poliziotti della Digos di Brindisi e del commissariato di Monopoli hanno arrestato sei ultras del Monopoli, tutti ritenuti appartenenti al gruppo 'Bad boys', finiti ai domiciliari. Gli arrestati sono: Alfredo Moro, Francesco Ladogana, Davide De Carlo, Felice Di Carlo,  Stefano Sardella, Pietro Renna.

Le indagini e la ricostruzione dell'episodio

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, al termi della gara tra SS Monopoli 1966 e Virtus Francavilla calcio, valevole per la coppa Italia di Lega Pro Nazionale, i sei avrebbero seguito a bordo di due auto una Renault Scenic sulla quale viaggiavano un gruppo di giovani tifosi del Francavilla calcio, che avevano assistito all’incontro presso lo stadio comunale di Monopoli. Giunti nei pressi di Ostuni, i monopolitani avrebbero bloccato la Renault, ponendosi dinanzi ad essa, mentre con l’altro veicolo si sarebbero posizionati alle spalle della stessa auto bloccata. Sarebbe quindi partito l'assalto in cui i tifosi, con una mazza da baseball, avrebbero intimato agli avversari di consegnargli lo striscione rappresentativo della propria tifoseria. Nell'aggressione avrebbero danneggiato pesantemente la Renault Scenic, frantumando il lunotto posteriore ed il vetro laterale destro, e procurando lesioni personali alle vittime con la mazza da baseball.  Avrennero anche tentato di di dare fuoco alla vettura bloccata lanciando all’interno un artificio pirotecnico: rischio evitato dalla prontezza di una delle vittime che aveva preso il bengala e lo aveva lanciato all’esterno ustionandosi la mano. L’aggressione si sarebbe poi conclusa con la sottrazione di tutti i vessilli della Virtus Francavilla e la fuga del gruppo.

Le indagini, condotte attraverso l'acquisizione e visione di video, l'analisi di tabulati telefonici e basate anche sulle "dichiarazioni confessorie rese dai responsabili", hanno portato così all'identificazione dei sei tifosi oggi arrestati.

Leggi la notizia su BrindisiReport


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento