Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

“Agroalimentare & Turismo filiera per un nuovo siluppo del Mezzogiorno, protagonista nel mediterraneo” - 19 settembre – ore 9.00 - Fiera del Levante – Sala Tridente

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

E' in programma il 19 settembre a Bari un convegno nazionale che vede impegnate, ancora una volta in sinergia, Fai e Fisascat Cisl. Si svolgerà in occasione della Fiera del Levante e avrà come tema "Agroalimentare & Turismo filiera per un nuovo sviluppo del Mezzogiorno, protagonista nel Mediterraneo", argomento quanto mai di attualità.

All'appuntamento parteciperanno: il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, oltre ai segretari generali della Fai Cisl, Augusto Cianfoni e Pierangelo Raineri della Fisascat. Attesi tra i relatori gli interventi di presidenti di enti, istituti, associazioni e di docenti universitari.

Da anni Fai e Fisascat sostengono che il Mediterraneo va considerato, non solo sotto il profilo geografico, un unico bacino e pertanto, ciò che accade in un luogo non può non ripercuotersi in un altro ritenendo, inoltre, che sia subito necessaria una politica integrata del Mediterraneo proprio nel Turismo e nell'alimentazione se si intende giocare un ruolo in un ambito che probabilmente vedrà a breve nascere nuove competitività tra Paesi.

"Siamo convinti - dichiara Augusto Cianfoni, Segretario generale della Fai Cisl -, insieme alla Fisascat, che la filiera e le sinergie che si possono innescare tra agroalimentare e turismo siano tra le miniere più interessanti per lo sviluppo dell'italia tutta ed in particolare del Mezzogiorno".

«E' necessario - dichiara il segretario generale della Fisascat, Pierangelo Raineri - sviluppare nuove attività che consentano al bacino del Mediterraneo di crescere attraverso la promozione dei prodotti tipici come quelli dell'alimentazione Mediterranea legata ai flussi turistici che devono essere favoriti. La crescita disordinata che c'è stata in questi anni ha determinato poi alla fine le crisi anche d'identità di questa importante area che è il Mediterraneo. Per i lavoratori di questo settore è molto importante che esista una pista da seguire cioè lo sviluppo di economie tipiche associate alla promozione e incentivazione del turismo nel nostro Paese».

Unire il turismo alle grandi opportunità che offre il settore dell'alimentazione Mediterranea, può quindi diventare una vera carta vincente per il futuro a patto che l'Italia sappia fare almeno due scelte strategiche: a) ricondurre a unicità nazionale la promozione all'estero dell'offerta agroalimentare e turistica; b) crescere culturalmente nel rispetto del turista fidelizzandolo mediante una vera adozione che sappia esprimersi in un ricollegamento tra le varie culture e tradizioni che hanno intessuto la storia antica e moderna dell'Europa e del Mediterraneo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Agroalimentare & Turismo filiera per un nuovo siluppo del Mezzogiorno, protagonista nel mediterraneo” - 19 settembre – ore 9.00 - Fiera del Levante – Sala Tridente

BariToday è in caricamento